Differenze tra fusione e acquisizione

La fusione e l'acquisizione sono comunemente utilizzate nel consolidamento aziendale. Ma non sono esattamente la stessa cosa. Ecco le differenze.

Fusioni e acquisizioni sono termini comunemente usati in un contesto simile, quindi sono abbreviati come M&A in breve. Anche se entrambi i concetti si riferiscono alla combinazione di due aziende o società, sono ancora molto diversi. 

In generale, fusioni e acquisizioni (M&A) sono semplicemente consolidamenti di società. Sono le due strategie aziendali più comunemente applicate per la ristrutturazione e mirano a ottenere migliori sinergie per migliorare la produttività e la produzione. 

Che cos'è una fusione?

Una fusione si verifica quando due o più organizzazioni separate si uniscono e si combinano per creare un'unica nuova impresa. È semplicemente il consolidamento di due o più aziende per formare una nuova impresa o impresa. L'accordo di fusione è sempre reciproco con entrambe le parti che acconsentono alla fusione. 

Le fusioni vengono solitamente eseguite per aumentare la quota di mercato, aumentare i ricavi generati e aumentare i profitti. Entrambe le parti coinvolte sono generalmente simili per capacità complessiva e lavorano insieme in sinergia, essendo uguali sotto tutti gli aspetti. Pertanto, la combinazione viene definita "fusione di uguali". Quando entrambi gli amministratori delegati delle società che partecipano alla fusione concordano di unirsi nel migliore interesse di entrambe le società, si parla di "A Purchase Deal" che è un'altra forma di fusione, sebbene simile nel contesto. 

Leggi che regolano le fusioni

Prima di una fusione, entrambe le parti coinvolte sono tenute a mettere per iscritto tutto ciò che è richiesto nella documentazione di vendita e nei contratti di acquisto, nelle relazioni annuali recenti e nei documenti pertinenti in linea con la decisione sulla fusione, le divisioni dei dipendenti e i rendiconti finanziari. Le leggi che regolano le fusioni possono variare a seconda della regione o del paese. 

Negoziare una fusione

Quando si tratta di una fusione, i negoziati di solito ruotano attorno al numero di azioni che entrambe le imprese hanno nella nuova organizzazione.

C'è una distribuzione proporzionale delle nuove azioni tra società, che non comporta necessariamente transazioni monetarie. 

Che cos'è un'acquisizione? 

Un'acquisizione si verifica quando una società ne rileva un'altra e ne diventa il nuovo proprietario. In questa situazione, un'impresa finanziariamente dominante acquisisce l'impresa più piccola o più debole. Le acquisizioni vengono solitamente effettuate tramite accordi amichevoli o tramite un'acquisizione ostile. 

L'impresa o società minore continua ad operare secondo gli statuti di quella molto più grande. L'impresa acquirente può decidere di trattenere o licenziare i lavoratori dell'impresa acquisita, a seconda dei termini dell'accordo. Tuttavia, in un'acquisizione ostile, il caso è solitamente diverso, poiché la società acquirente acquista la quota dei principali azionisti ed esercita tutta l'autorità sulla società acquisita. 

Le acquisizioni vengono solitamente effettuate per gli stessi motivi delle fusioni, che sono per aumentare la quota di mercato, aumentare i profitti e promuovere il vantaggio competitivo. 

Leggi che regolano le acquisizioni 

Prima dell'acquisizione di una società da parte di un'altra, il processo di acquisizione è sottoposto a valutazione per verificare se sia o meno costituzionale e segua le leggi del territorio o della regione.

Entrambe le società coinvolte devono fornire chiarezza alle autorità necessarie. Questo viene fatto per fornire una difesa contro acquisizioni ostili.

Negoziare un'acquisizione 

In un'acquisizione, un'impresa o un'azienda più grande/più grande acquista l'altra, che di solito è l'impresa più piccola o minore. Le trattative di acquisizione ruotano attorno al prezzo di acquisto e molto spesso coinvolgono anche ingenti somme di denaro.

Differenze tra fusione e acquisizione 

Sebbene sia la fusione che l'acquisizione si riferiscano al consolidamento di due o più imprese al solo scopo di ottenere sinergie, esistono alcune differenze sostanziali tra le due; 

Significato 

Una fusione è semplicemente un tipo di strategia aziendale in base alla quale due società separate uniscono le forze per raggiungere un obiettivo o obiettivo comune. L'acquisizione, d'altra parte, è una strategia aziendale in cui un'impresa o azienda ne acquista un'altra e ne assume il controllo. 

Condizioni 

In una fusione, le società partecipanti alla fusione prendono una decisione reciproca, quindi le fusioni sono considerate consolidamenti amichevoli. Mentre un'acquisizione è considerata amichevole o ostile. 

Titolo o Nome

Quando si verifica una fusione si forma un nuovo nome. Questo può essere dovuto alla combinazione o alla fusione dei nomi di entrambe le società o semplicemente alla creazione di un nuovo titolo. Mentre, quando si verifica un'acquisizione, il nome della società acquirente rimane in uso. 

Potere o Autorità

In una fusione, un'impresa o società non sostituisce l'altra o è superiore mentre l'altra è inferiore. Tuttavia, in un'acquisizione, la società acquirente detiene tutta l'autorità e detta i termini.

Differenze chiave tra fusione e acquisizione

1. Metodo

In una fusione, due o più singole imprese/società si uniscono per formare una nuova impresa. Mentre, in un'acquisizione, un'impresa/società assume gli affari e le operazioni di un'altra acquisita.

2. Finalità

In una fusione, l'obiettivo è aumentare l'efficienza operativa grazie alla produttività sinergica. Mentre, in un'acquisizione, l'obiettivo è promuovere una rapida crescita e aumentare la quota di mercato. 

3. Statura comparativa

In una fusione, entrambe le parti coinvolte hanno prestigio, dimensioni e funzionamento simili. Mentre, in un'acquisizione, la società acquirente è più grande e finanziariamente più solida dell'obiettivo e minore.

4. Azioni

In una fusione, c'è l'emissione di nuove azioni da parte delle società incorporate. Mentre, in un'acquisizione, non vengono emesse nuove azioni, poiché la società acquirente controlla tutte le operazioni.

5. Processo decisionale

In una fusione, si raggiunge un accordo reciproco tra le parti coinvolte. Mentre, in un'acquisizione, la decisione può essere o meno reciproca.

Pertanto, in alcuni casi la società acquirente rileva la società target senza mutuo consenso o accordo, una situazione denominata "acquisizione ostile". 

6. Società coinvolte 

In una fusione, il numero minimo di società coinvolte è tre. Mentre, in un'acquisizione, il numero di società coinvolte è limitato a due.

Conclusione 

Le fusioni e le acquisizioni avvengono per diversi motivi e sulla base di termini e accordi. Sebbene entrambi siano due casi diversi, spesso vengono fraintesi come uguali, mentre variano. 

Quello che bisogna tenere a mente è che quando si verifica una fusione, emerge una nuova società con un'ideologia e un'operazione nuove o riviste. Per l'acquisizione, la società acquirente conserva l'ideologia, il nome, nonché i diritti e l'autorità per prendere decisioni.

Immagine predefinita

Ozah Oghenekaro

Mi chiamo Ozah Oghenekaro, mi diletto nella ricerca e nella scrittura creativa. Ho un vivo interesse per la ricerca di informazioni e l'organizzazione. Amo ascoltare la musica e stare al passo con lo sport quando non lavoro.

Articoli: 17

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.