7 migliori alternative a Facebook nel 2024

Cerchi alternative a Facebook? Dai un'occhiata a questo elenco di altre impressionanti piattaforme social per trovare quello che stai cercando.

Facebook è la piattaforma sociale dominante, su questo non c'è dubbio. Ma ci sono momenti in cui inizi a desiderare un'alternativa al gigante. E ci possono essere molte ragioni per questo.

Potresti essere stufo di tutti i problemi di tracciamento e privacy o semplicemente aver bisogno di un posto dove esprimere le tue idee senza paura di essere bannato.

Potresti anche essere stanco del noioso design blu e bianco, delle notizie false, della politica o semplicemente di affrontare ogni volta gli stessi vecchi e discussioni.

La buona notizia è che non sei solo e ci sono molte alternative là fuori. Li esamineremo e cosa hanno da offrire in questo post.

Le migliori alternative a Facebook

NomeFocusUtenti
MewePrivacy10 milioni
ParlerLibertà di parola, conservatori15 milioni
ClubhouseChat audio6 milioni
nextdoor.comRete locale27 milioni
MastodonteOpen-source4.4 milioni
VeroSenza pubblicità e algoritmi5 milioni
ElloArte3 milioni

1. Noi

“Niente BS. Nessuna pubblicità, nessun targeting, nessuna manipolazione del feed di notizie”.

Questo è lo slogan di MeWe ed è un'ottima app per coloro che sono interessati ai problemi di privacy di Facebook. La piattaforma sta guadagnando rapidamente utenti e compete con Parler.

Dal momento che non ci sono annunci, non c'è targeting. Non c'è riconoscimento facciale e nessuna vendita di dati agli inserzionisti.

Tuttavia, MeWe è dotato di ottime funzionalità, come un feed di notizie dedicato agli amici intimi. Sono inoltre disponibili pagine aziendali e fan, funzionalità di chat, gruppi aperti e privati ​​e funzionalità di messaggistica vocale.

Offre anche storie, contenuti che scompaiono, meme, GIF, quasi 3,000 emoji, doodle e altro ancora. MeWe ha anche Tim Berners-Lee, l'inventore del World Wide Web, nel suo comitato consultivo.

Utenti: 10 milioni

Messa a fuoco: Privacy

Sito web: mewe. com

2. Parla

Fondato sulla promessa della libertà di parola, Parler si rivolge a un vasto pubblico. Questi gruppi includono conservatori, estremisti di destra, teorici della cospirazione e chiunque altro sia stato bandito su Facebook o Twitter per incitamento all'odio.

Il nome sta per "parlare" in lingua francese e il servizio originariamente aveva solo 2 restrizioni: nessun crimine e nessuno spam.

Tuttavia, l'assalto al Campidoglio degli Stati Uniti nel gennaio 2021 ha portato Amazon Web Services a staccare la spina dal sito. Anche Apple e Android hanno bloccato le app nei loro app store. Quindi, sebbene il sito sia stato eseguito il backup, non puoi semplicemente scaricare l'app facilmente.

Dovrai seguire le istruzioni su https://company.parler.com/android per scaricare l'app per dispositivi Android. Ma dovresti tenere presente che il caricamento laterale delle app spesso comporta rischi per la sicurezza ed è per questo che non puoi farlo nemmeno sui dispositivi iOS.

La soluzione, quindi, resta quella di utilizzare direttamente il sito web di Parler.

Utenti: 15 milioni

Messa a fuoco: Libertà di parola, conservatori

Sito web: parler.com

3. Circolo

Un altro problema che scoraggia le persone su Facebook è l'interazione solo visiva. Molti lo vedono come innaturale poiché la maggior parte della comunicazione interumana è verbale. Ecco perché la rete Clubhouse è attualmente in fiamme.

Le persone trovano gioia nel comunicare in una disposizione più naturale. Puoi creare una stanza o unirti a una creata da qualcun altro. Quindi rilassati e ascolta la conversazione. Puoi trovare conversazioni su così tanti argomenti.

Puoi decidere di unirti alla conversazione alzando la mano, ma avrai bisogno che il moderatore ti dia un discorso prima che tu possa diventare uno degli oratori della stanza.

L'app della clubhouse è fantastica perché puoi ascoltare mentre lavori, guidi, lavi i piatti e molto altro che non è possibile con una rete solo visiva come Facebook.

Utenti: 6 milioni

Messa a fuoco: Chat audio

Sito web: joinclubhouse.com

4. Nextdoor.com

Sebbene Facebook sia un marchio globale, spesso non è all'altezza quando si tratta di posizioni fisiche. Quindi, se hai bisogno di un'app che ti aiuti a entrare in contatto con persone reali intorno a te, dai un'occhiata a Nextdoor.com.

Come suggerisce il nome, questa piattaforma ti aiuta a connetterti con i tuoi vicini. E questo include tutti e tutto nelle vicinanze, dalle notizie alle attività commerciali locali, agli articoli in vendita, ai servizi locali e così via.

Nextdoor rende più facile contattare i tuoi vicini, ottenere le ultime notizie nel quartiere, trovare un cane o un gatto scomparso e connettersi con le agenzie pubbliche per informazioni critiche.

Attualmente è disponibile in 11 paesi: Canada, Francia, Regno Unito, Stati Uniti, Australia, Danimarca, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Germania e Svezia.

Utenti: 27 milioni

Messa a fuoco: Rete locale

Sito web: nextdoor.com

5. Mastodonte

Gli amanti delle piattaforme self-hosted open-source o fai-da-te adoreranno Mastodon. Il pacchetto ti consente di registrarti gratuitamente alla rete per connetterti con gli altri e ti consente anche di ospitare parte della rete, se lo desideri.

Puoi scaricare il server da GitHub e configurarlo da solo. È dotato di un sistema di micro-blogging simile a Twitter. Ma ogni nodo Mastodon ospitato in modo indipendente può avere un TOS e un codice di condotta univoci.

Tuttavia, tutti i server comunicano ancora insieme per formare una rete più ampia. Mastodon è disponibile in 69 lingue e sul Web, iOS, Linux, Android, BSD, Windows e macOS.

Dà alle comunità l'autonomia di cui hanno bisogno per operare in modo indipendente online. Le organizzazioni possono avviare i propri server se lo desiderano e non vi è alcuna pressione commerciale per vendere annunci o manomettere la privacy degli utenti.

Utenti: 4.4 milioni

Messa a fuoco: Piattaforma open source

Sito web: joinmastodon.org

6. vero

Il social network Vero risolve due fastidiose funzionalità su Facebook: algoritmo e pubblicità. Inizialmente Facebook mostrava i post in ordine cronologico, ma poi è passato a quello sciocco sistema di intelligenza artificiale che crede di sapere cosa vuoi vedere.

Vero è libero da questo algoritmo e anche dalla pubblicità. Quindi, i suoi utenti provano quella sensazione di un'esperienza sociale inalterata, senza che gli interessi commerciali cerchino di invadere la tua vita. Questo lo rende veramente sociale. È anche ben progettato, quindi puoi goderti intuitivamente l'esperienza social.

Puoi ottenere l'app sia per dispositivi Android che iOS. Attualmente è valutato 3.6 stelle su Play Store e 3.8 su App Store.

Utenti: 5 milioni

Messa a fuoco: Senza pubblicità e algoritmi

Sito web: vero.co

7. Ciao

Se sei un amante dell'arte o un creatore, allora vale la pena dare un'occhiata a Ello. Lanciato originariamente come anti-Facebook, Ello si è evoluto per concentrarsi sul suo gruppo principale di utenti, che sono principalmente creativi e coloro che li assumono o acquistano i loro lavori.

Ello è disponibile su Play Store per Android, App Store per dispositivi iOS e sul web. Puoi visualizzare le opere d'arte senza un account, ma avrai bisogno di una registrazione per seguire qualcuno, essere seguito o postare.

Mentre la maggior parte delle immagini su Facebook provengono da utenti che si limitano a scattare foto e caricare, gli utenti di Ello si prendono del tempo per creare le loro opere d'arte e molti forniscono persino una prova della loro proprietà.

Sul sito troverai di tutto, dai dipinti alla musica, arte digitale, libri da colorare, GIF, foto, NFT, moda e animazioni. Inoltre puoi facilmente connetterti con coloro che creano le opere che ami.

Utenti: 3 milioni

Messa a fuoco: Arte

Sito web: https://ello.co

Conclusione

Arrivando alla fine di questo elenco delle migliori alternative a Facebook, puoi vedere che ci sono molte offerte impressionanti là fuori, anche se tutte impallidiscono di dimensioni per il gigante. Tuttavia, le loro caratteristiche e politiche uniche, dalla privacy alla libertà di parola e ai focus speciali, le rendono estremamente preziose per chiunque sia interessato a qualcosa di diverso

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *