Google Cloud vs AWS: sicurezza, punti di forza, svantaggi, supporto e altro

Non sai quale piattaforma scegliere tra Google Cloud e Amazon Web Services? Ecco un rapido riassunto di tutto ciò che devi sapere

Google Cloud Platform (GCP) e Amazon Web Services (AWS) sono due dei 3 maggiori fornitori di infrastrutture cloud al mondo. Insieme ad Azure, costituiscono l'80% del mercato, con Google Cloud che è il più piccolo.

AWS è iniziato nel 2006 e Google Cloud Platform è seguito 4 anni dopo. Ma GCP ha recuperato terreno in molti modi ed entrambe le società continuano a vedere una crescita.

Data la storia di Google come azienda tecnologica, è comprensibile se stai cercando di scegliere tra i due servizi. E questo nonostante la quota di mercato ampia e leader di Amazon Web Service.

Questo post dà un'occhiata a queste due piattaforme, per vedere chi fa l'offerta migliore per le operazioni di piccole o medie dimensioni che devono migrare al cloud.

Confronto tra Google Cloud Platform (GCP) e Amazon Web Services (AWS).

Google Cloud Platform (GCP)Amazon Web Services (AWS)
Introduzione al cloud computing:Iniziato 2010Iniziato 2006
Statistiche di mercato:~7% di quota di mercato~30% di quota di mercato
Punti di forza:Facilità d'uso
facile personalizzazione
Intelligenza artificiale e apprendimento automatico
Più servizi
Clienti aziendali
Svantaggi:Meno servizi, meno sediHa bisogno di esperti dedicati
Servizi offerti:Nel corso 100Nel corso 200
Portata globale:100 punti di presenza230+ punti di presenza
Prezzi:MediaMedia
Sicurezza:Va beneVa bene
Servizio Clienti:Va beneVa bene
Servizi gratuiti:20+ sempre gratisSempre gratuito, 12 mesi di prova gratuiti
Velocità:Molto veloceMolto veloce

Leggi anche: I 7 migliori hosting WordPress gestiti di Google Cloud

Checkout: I 5 migliori hosting WordPress gestiti da AWS

Un'introduzione al Cloud Computing

Il cloud computing prevede l'utilizzo delle risorse del sistema informatico senza dover gestire l'hardware. Il fornitore di servizi di solito si occupa della gestione dell'hardware, quindi l'utente può semplicemente utilizzare le risorse.

Il cloud computing adotta molti concetti e tecnologie per rendere possibili questi servizi. Ecco alcuni dei principali:

  • VM - Macchina virtuale. Questa è un'emulazione di un computer fisico e fornisce anche le funzioni di calcolo di un computer. Le macchine virtuali possono essere raggruppate per formare cluster più grandi con più potenza.
  • Instance – Questa è un'unità di risorse della macchina virtuale e include potenza di elaborazione, RAM, archiviazione e una connessione di rete. Puoi avere oltre 100 vCPU con terabyte di RAM, in un'istanza.
  • CPU virtuale – CPU virtuale. Significa semplicemente un thread in un core della CPU. Una CPU a 2 core con 2 thread ciascuno apparirà come 4 vCPU. Una singola vCPU va bene per creare una piccola VM.
  • Archiviazione – Molti fornitori di servizi cloud offrono lo spazio di archiviazione come servizi extra, inclusi i database.
  • Dove – Spesso puoi scegliere una posizione del data center per ospitare il tuo server, di solito più vicino al tuo pubblico di destinazione.

SaaS contro PaaS contro IaaS contro DBaaS contro FaaS

IaaS o Infrastructure as a Service, meglio noto come cloud, è la spina dorsale della maggior parte delle applicazioni SaaS. Ecco un elenco di questi acronimi correlati e il loro significato.

  • SaaS – Software come servizio. Questo è ciò che sono la maggior parte delle app basate su cloud.
  • IaaS – Infrastruttura come servizio. Qui ottieni potenza di elaborazione, memoria, spazio di archiviazione e un sistema operativo.
  • PaaS – Piattaforma come servizio. Questo è un contenitore per l'esecuzione di codice scritto solo in linguaggi specifici.
  • DBaaS – Sì, database come servizio. Paghi solo per l'utilizzo.
  • FaaS – Funziona come un servizio. Ottimo per i servizi API. Viene eseguita una funzione per richiesta.

Statistiche di mercato

In qualità di leader di mercato, AWS possiede circa il 31% del mercato del cloud per computer, mentre GCP possiede circa il 7%. Entrambe le società continuano comunque a vedere una crescita, poiché i ricavi sono aumentati di circa il 30% lo scorso anno.

Quando si tratta di entrate, tuttavia, le cose sembrano diverse. Google Cloud Platform ha realizzato un fatturato annuo di 13 miliardi di dollari, mentre Amazon Web Services ha raccolto ben 45.3 miliardi di dollari per il 2020.

Servizi offerti

Entrambe le aziende offrono una vasta gamma di servizi. Di seguito una breve panoramica.

GCPAWS
Servizi informatici:Motore dell'app
Calcola motore
Motore Kubernetes
Corsa sul cloud
Funzioni cloud
Beanstalk
EC2
Elastico
Vela leggera
serverless
Servizi di archiviazione:Cloud Storage
Disco persistente
S3 – Servizio di archiviazione semplice
File system elastico
Basi di dati:CloudSQL
Tavolo grande
DynamoDB
Aurora
Intelligenza artificiale/apprendimento automatico:Motore di apprendimento automatico
Linguaggio naturale
API vocale
Intelligenza video
Comprendere
SageMaker
Rekognition
machine Learning

I loro servizi di base includono Compute Engine di Google, che è l'equivalente di AWS EC2. Un altro è App Engine, che compete con AWS Beanstalk.

  • EC2 vs Compute Engine: entrambi i servizi sono macchine virtuali che ti consentono di aumentare o diminuire le risorse come desideri. Queste risorse possono includere vCPU, RAM e storage.

  • Beanstalk vs App Engine: entrambi sono motori di runtime per app cloud native. Sviluppa semplicemente un'app in una lingua supportata, come PHP o Go, quindi caricala e avvia l'app. Questo è tutto. Non c'è bisogno di gestione del server e tutto il resto. Inoltre, si ridimensiona automaticamente quando necessario.

Altri servizi includono memorizzazione nella cache, sicurezza, rete, posizioni, backup, DNS e automazione. Quasi tutti questi servizi sono dotati di più opzioni, quindi spetta a te come cliente scegliere ciò di cui hai bisogno.

In generale, AWS offre oltre 200 prodotti e servizi, mentre GCP ne offre poco più di un centinaio. Questo inclina leggermente la bilancia a favore di Amazon, in quanto rende più facile trovare il servizio unico che soddisfa esattamente le tue esigenze.

Per quanto riguarda la qualità, entrambe le aziende sono solidi pesi massimi e la qualità dei loro servizi è uniforme su tutta la linea.

Portata globale

Amazon Web Services ha un'infrastruttura più distribuita in tutto il mondo rispetto a Google Cloud Platform. Questo gli conferisce oltre 230 punti di presenza, rispetto ai 100 punti di Google.

AWS ha anche 80 zone di disponibilità rispetto alle 73 e 25 regioni di Google rispetto alle 24 di Google. Sebbene la differenza non sembri molta, offre comunque maggiore flessibilità per coloro che hanno bisogno di ottenere l'ultimo bit di velocità e prestazioni per le loro applicazioni.

Se lo guardi dal punto di vista delle piccole imprese, l'infrastruttura di GCP è comunque impressionante.

Punti di forza (vantaggi)

AWS ha il vantaggio di essere la prima mossa nel settore e questo le ha permesso di ottenere più clienti paganti di chiunque altro con la sua quota di mercato di oltre il 30%. E poiché la maggior parte dei primi ad adottare il cloud computing erano aziende più grandi, AWS ha anche più clienti aziendali di GCP. Inoltre, ha anche avuto il tempo di fornire più servizi, rivolgendosi a tutti i tipi e livelli di clientela.

La forza di GCP risiede in ciò per cui Google è meglio conosciuto: semplicità e facilità d'uso. Come principiante, potresti aver bisogno di un fine settimana o più per venire a patti con AWS. Ma potresti essere operativo in poche ore con GCP.

Inizia con l'interfaccia di Google e la facilità di gestione dei progetti con il tuo account Google. Poi c'è il design intuitivo che rende facile trovare la tua strada e la velocità per raggiungere i tuoi obiettivi. Google Cloud è semplicemente il prodotto meglio progettato.

Entrambe le piattaforme offrono anche straordinari servizi di intelligenza artificiale e apprendimento automatico.

Svantaggi (Svantaggi)

Il principale svantaggio di Amazon Web Services è che potrebbe essere necessario assumere un esperto o dedicare più tempo a fare le cose rispetto alla piattaforma Google. Per Google Cloud Platform, gli aspetti negativi includono meno servizi rispetto ad AWS e meno posizioni.

Tuttavia, i loro due aspetti negativi si adattano al loro marketing generale. Poiché le aziende più grandi possono assumere esperti AWS, mentre la maggior parte delle aziende più piccole che utilizzano GCP non avranno bisogno di servizi di localizzazione mirati al laser.

Prezzi e risparmio

Come con la maggior parte dei servizi cloud, il prezzo dipende dalle risorse che stai utilizzando. Molti dei servizi includono anche un livello gratuito, oltre il quale entra in vigore la fatturazione.

Confrontati fianco a fianco, la maggior parte delle offerte si uniforma. Sebbene i servizi di elaborazione di Google Cloud siano relativamente più economici, tieni presente che si tratta di macchine virtuali ottimizzate per il calcolo. Quindi dispongono di meno RAM rispetto alle loro controparti AWS.

Puoi calcolare Prezzi GCP qui e Prezzi AWS qui.

Se prevedi di risparmiare sui costi, puoi controllare le istanze spot su AWS o le macchine virtuali preventive su GCP. Questo è ottimo per le applicazioni che non sono sensibili al tempo, poiché vengono eseguite solo quando ci sono risorse da risparmiare. Tuttavia, possono offrire un risparmio del 60% -80%.

Anche le istanze riservate offrono risparmi significativi. Questo è quando prenoti una macchina virtuale per un massimo di un anno o tre, al contrario dell'utilizzo su richiesta. E se prevedi di pagare in anticipo, AWS offre uno sconto fino al 40% per le istanze riservate di 1 anno e fino al 60% per 3 anni.

Puoi anche scegliere di andare senza server. AWS offre il repository Serverless e AWS Lambda, mentre GCP offre Cloud Run e la funzione Cloud.

Questi servizi ti consentono di eseguire un sito Web o uno script senza il fastidio di noleggiare o gestire un server. La fatturazione avviene in base al numero di richieste. Inoltre, AWS offre 1 milione di richieste gratuite al mese, mentre GCP ne offre 2 milioni.

Caratteristiche di sicurezza

Entrambe le piattaforme offrono funzionalità di sicurezza eccezionali, quindi non hai nulla di cui preoccuparti a meno che tu non sia negligente o commetta un errore. Sono conformi a tutti gli standard pertinenti e applicano la crittografia ove necessario.

Assistenza

Entrambe le aziende offrono piani di supporto professionale, nonché documentazione e forum per gli utenti per risolvere la maggior parte dei problemi. È possibile trovare la documentazione di GCP qui, mentre la documentazione AWS lo è qui.

La piattaforma Google Cloud offre quattro livelli di supporto, che includono supporto di base, sviluppo, produzione e Premium. I costi possono variare da gratuito a $ 250 al mese per utente per i primi tre livelli, ma sono molto più alti per il livello di supporto Premium.

Amazon Web Services offre anche quattro piani di supporto, a partire da gratis fino a $ 1,200 al mese. I livelli premium sono chiamati Developer, Business ed Enterprise. E sono dotati di più funzionalità, risorse e tempi di risposta migliori.

Servizi Gratuiti

Troverai una gamma di servizi gratuiti su entrambe le piattaforme. Si tratta principalmente di offerte di base con limiti di funzionalità, come larghezza di banda, vCPU, richieste e così via.

Entrambe le piattaforme offrono istanze di macchine virtuali gratuite. AWS lo offre con una micro istanza t2 o t3, mentre Google lo offre con la sua istanza f1-micro.

Ottieni anche 5 GB di spazio di archiviazione su entrambe le piattaforme. Oltre a 1 TB di query di database al mese, Kubernetes Engine, App Engine, machine learning, video AI e speech to text gratuitamente su GCP. Mentre AWS offre prove gratuite e servizi gratuiti di 12 mesi, con alcuni sempre gratuiti.

Velocità

Entrambe le piattaforme offrono un'infrastruttura molto veloce con tecnologia all'avanguardia. Tuttavia, la velocità è relativa al modo in cui un utente ottimizza la piattaforma. A velocità grezza, entrambi offrono una piattaforma super veloce.

Tieni inoltre presente che la posizione di un server per i tuoi utenti può influenzare la velocità.

Sebbene ci siano molti test per dimostrare quale è più veloce, ciò è per lo più inutile. Entrambe le piattaforme sono abbastanza veloci. Il modo in cui li utilizzi è ciò che conta. Puoi usare una piattaforma come Cloudperf per monitorare la velocità grezza in tutto il mondo.

Conclusione

Siamo giunti alla fine di questo confronto tra Google Cloud Platform e Amazon Web Services. Come puoi vedere, sono entrambe ottime offerte da due società eccezionali.

La vostra scelta, quindi, dipenderà dalle vostre esigenze. Se stai appena iniziando o devi migrare un progetto di piccole e medie dimensioni, GCP è altamente raccomandato.

Altrimenti, se sai cosa stai facendo o semplicemente non sopporti Google, allora c'è sempre AWS.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *