Perché il 90% delle startup fallisce e come puoi battere le probabilità

Il 90% delle startup fallisce! Ecco perché falliscono ed ecco anche i consigli degli esperti su come battere le probabilità con la tua startup.

Secondo le statistiche internazionali, circa il 20% delle startup fallisce entro il primo anno di attività.

Mentre 1 società su 2, che è un enorme 50%, fallisce entro i primi cinque anni dall'inizio. Fatti spaventosi devo dire, ma i fatti rimangono comunque fatti

Diverse ricerche sono state condotte al riguardo, ma il problema persiste. CB Insights mette in evidenza la mancanza di un target di mercato adeguato per il prodotto o servizio, l'insufficienza di fondi, la mancanza del team giusto, l'incapacità di resistere favorevolmente alla concorrenza, problemi di prezzo e costi, modello di business sbagliato e strategie di marketing sbagliate come cause di questa condizione affrontata dal maggioranza delle startup. 

Le probabilità sono chiaramente accatastate contro tutte le società di avvio. A partire dalla forte concorrenza di mercato da parte di aziende affermate nel settore, sviluppando l'adattamento al mercato dei prodotti, le normative governative, fino a una disperata mancanza di denaro. 

Questi e molti altri ostacoli devono affrontare le giovani imprese, in particolare le startup tecnologiche. Ci vorrà reale determinazione e diligenza per avviare e mantenere a galla un'impresa, soprattutto in tempi di tracollo economico globale. 

Nota che, se vuoi avviare un'attività perché desideri evitare da solo lotte aziendali, allora segui il mio consiglio e non farlo. Le possibilità di sopravvivere al mercato con la sola passione sono molto scarse. Per scalare fino al 10% di qualsiasi settore è necessario un po' più di un atteggiamento irrefrenabile.

Perché il 90% delle startup fallisce

Continua a leggere per scoprire perché il 90% delle startup fallisce e come la tua può essere tra la minoranza di successo.

1. Non soddisfare un'esigenza del mercato

Questo è quando una startup crea soluzioni a problemi che non soddisfano una specifica esigenza del mercato. È inutile creare un prodotto che non interessa a nessuno. Non soddisfare una specifica esigenza di mercato è la causa del 42% dei fallimenti di avvio.

Non importa quanto possa essere attraente un'idea, se non ci sono utenti sarà al massimo solo una causa persa. Il risultato è che l'azienda inizierà a registrare enormi perdite fin dall'inizio a causa dei pesanti costi di marketing per portare il prodotto nelle mani di utenti scettici. Ci sarà anche un ampio margine di spreco. Alla fine, tali società sono costrette a fallire o continuare a operare in perdita.

2. Mancanza di contanti

La finanza è il secondo motivo principale per cui molte startup falliscono. È stato detto che la finanza è la linfa vitale di un'azienda, quindi qualsiasi attività senza liquidità disponibile è praticamente morta.

Per gestire con successo la tua attività hai bisogno di una fornitura costante di finanziamenti ed è qui che entrano in gioco gli investitori di startup. Gli investitori di startup sono individui, aziende o persino società che corrono il rischio di finanziare startup in fase iniziale con un alto potenziale di crescita in cambio di una piccola percentuale di equità.

3. Avere la squadra sbagliata

Questo è un altro solido motivo per cui la maggior parte delle startup lotta e fallisce prima della maturità. Avere il team sbagliato per qualsiasi azienda equivale al fallimento prima ancora che l'azienda inizi le operazioni.

Un team ideale è composto da persone che, seppur con competenze diverse, hanno in mente la stessa visione dell'azienda. Condividono gli stessi valori, obiettivi, capacità innovative e sogni sull'azienda che immaginano.

4. Cattive strategie di marketing

Il marketing mirato posiziona ripetutamente un marchio di fronte al suo mercato potenziale. Quando applichi le strategie di marketing perfette, i tuoi clienti vedranno perché hanno bisogno di acquistare il tuo prodotto, la paura di perdere tali grandi vantaggi e si iscrivono al tuo prodotto o servizio al momento giusto. 

5. Modellazione aziendale errata

Alcune startup senza successo potrebbero non aver creato un prodotto scadente ma hanno fallito perché non erano in grado di scegliere il modello di business giusto per la loro azienda.

Un modello di business, in poche parole, è il modo in cui un'azienda intende fare soldi dal suo prodotto o servizio. Un buon modello di business indica chiaramente il prezzo medio per unità di un servizio o prodotto, come esattamente intendi essere pagato tramite abbonamenti periodici, pagamento in base al consumo e altri dettagli sui prezzi.

6. Non prendere sul serio il feedback dei clienti

La recensione e il feedback dei clienti sono fattori determinanti nel dare forma al tuo prodotto se vuoi davvero soddisfare il tuo mercato di riferimento. Tuttavia, se ignorato può essere molto dannoso per l'immagine pubblica di un'azienda.

Innumerevoli startup hanno fallito a causa delle scarse relazioni con i clienti e della gestione dei reclami. Così come è ugualmente molto brutto lasciare che la posta del tuo cliente rimanga incustodita per settimane, a volte mesi. Stai perdendo molti soldi senza nemmeno saperlo.

7. Ricerche di mercato insufficienti

Il motivo per cui alcune startup falliscono è dovuto alla mancanza di adeguate ricerche di mercato prima di decidere su quali mercati e prodotti lavorare.

Ci sono un sacco di informazioni di marketing là fuori, ma non è certamente un affare valido per tutti. Tutte le aziende richiedono ancora un'intensa ricerca per arrivare direttamente a cose come la quota di mercato totale, la fascia di reddito dei clienti e altri dati specifici dell'utente. 

8. Troppe cose accadono contemporaneamente

Come startup, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di creare il prodotto giusto per il tuo mercato di riferimento, almeno entro i primi cinque anni di attività. 

Uno dei motivi per cui le nuove aziende si esauriscono prima di raggiungere la maturità è perché stanno cercando di impegnarsi in troppe cose contemporaneamente. Cose come l'espansione in nuove filiali, la creazione di più linee di prodotti e servizi diverse dal prodotto principale, distrarranno solo una startup dal concentrarsi sul proprio prodotto principale. 

Ad esempio GoldenGlives, un negozio online di prodotti agricoli al dettaglio, ha deciso di incorporare le esportazioni di petrolio nel proprio modello di business senza prima creare un pubblico locale/una base di prodotti per il proprio servizio di prima qualità. L'azienda sarà costretta a condividere le sue limitate risorse tra i due modelli di business invece di concentrarsi su uno alla volta.

Questi e molti altri motivi sono il motivo per cui il 90% delle startup incontra così tanti fallimenti, soprattutto quando si avvia per la prima volta. Numerosi fondatori in fase iniziale sono giunti a questa conclusione quando era troppo tardi per costruire le aziende dei loro sogni.

Come battere le probabilità con la tua startup

Ecco come puoi rendere la tua startup un'eccezione e battere le probabilità:

1. Concentrarsi sull'obiettivo a lungo termine e avere un impatto sociale

La tua azienda dovrebbe risolvere un problema più grande del semplice realizzare profitti. Il denaro è buono, ma un obiettivo ancora più grande di contribuire all'umanità dovrebbe essere al centro della tua operazione.

Per creare un business sostenibile, devi occuparti di cose come restituire, perseguire gli SDG e costruire ecosistemi di prodotti solidi. Tuttavia, questo non significa che dovresti trascurare l'aspetto finanziario della tua attività, ma non fare soldi come l'unico motivo per cui apri le porte della tua azienda ogni giorno.

2. Continua a testare il tuo prodotto minimo vitale (MVP) fino a raggiungere l'adattamento al mercato del prodotto

Assicurati di convalidare il tuo prodotto più e più volte per garantire la coerenza della qualità. Per rimanere in pista, dovresti concentrarti sulla creazione del prodotto giusto per il mercato giusto. 

Inoltre, i tuoi prodotti e servizi dovrebbero essere flessibili in risposta alle preferenze del mercato. Se il tuo è un modello SAAS, quindi cerca di mantenere una piattaforma incentrata sull'utente che sia facile da usare e personalizzabile. In generale, è necessario condurre uno studio di mercato intensivo per scoprire cosa funziona per te e per il tuo mercato di riferimento prima di lanciarti. Detto questo, investi anche nel marketing strategico. Mostra al tuo cliente ideale i vantaggi e le caratteristiche unici dei tuoi prodotti e servizi.

3. Costruire un modello di continuità aziendale

Costruire un business che abbia un modello di continuità, ovvero a business che è scalabile col tempo. Poiché la crescita aziendale è in fasi, pianificare in anticipo ogni fase di crescita e preparare possibili alternative.

4. Gestisci i tuoi dati finanziari con attenzione

Non tutti gli imprenditori sono eccessivamente entusiasti dei rendiconti finanziari e simili. Tuttavia, come startup che cerca di crescere, l'aspetto finanziario della tua attività non dovrebbe essere ignorato. 

Sforzati di prestare molta attenzione a quanto guadagni periodicamente in entrate e spese. Investi in un manager aziendale o in una società di contabilità competente per mantenere i tuoi libri contabili e controllare gli afflussi e i deflussi e fornire consulenza sugli investimenti a lungo termine.

Joy Gabriel

Joy Gabriel

Joy è appassionata di aiutare le startup e le aziende a raggiungere il loro pieno potenziale attraverso i suoi scritti. Business strategist ed esperta finanziaria, capisce cosa significa essere nello spazio imprenditoriale. Ama cucinare e cantare quando non lavora.
Puoi connetterti con lei tramite LinkedIn.

Articoli: 20

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *