Phishing: significato, tipi, come identificarsi e proteggersi

Questo articolo spiega tutto ciò che devi sapere sugli attacchi di phishing. Scopri cosa significa, come identificarti, proteggerti e cosa fare se sei una vittima.

La sicurezza informatica è molto essenziale poiché gli hacker non dormono mai. Una delle forme più comuni e potenti di attacco informatico è il phishing. In questo articolo di esperti, diamo un'occhiata a cosa significa, i diversi tipi, come funziona e come identificarsi e proteggersi.

Cos'è il phishing?

Il phishing è un tipo di attacco informatico che utilizza e-mail, siti Web e messaggi di testo falsi per indurre persone ignare a rivelare informazioni sensibili, come password e numeri di carte di credito.

L'obiettivo di un attacco di phishing è rubare informazioni personali o finanziarie alla vittima, che potrebbe non rendersi conto che l'e-mail, il sito Web o il messaggio non è legittimo.

Gli attacchi di phishing utilizzano spesso un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente, senza pensare. Possono anche utilizzare loghi falsi e altri elementi di branding per far sembrare legittimo l'e-mail, il sito Web o il messaggio di testo falsi.

Tipi di attacco di phishing

Esistono diversi tipi di attacchi di phishing, tra cui:

1. E-mail di phishing

Questo è il tipo più comune di attacco di phishing, in cui l'attaccante invia un'e-mail falsa che sembra provenire da un'azienda o un'organizzazione legittima.

L'e-mail in genere contiene un collegamento o un allegato che, se cliccato o aperto, installerà malware sul computer della vittima o reindirizzerà la vittima a un sito Web falso in cui viene chiesto di inserire informazioni sensibili.

2. Spear-phishing

Questo tipo di attacco di phishing è più mirato di un tipico attacco di phishing via e-mail. L'attaccante farà ricerche sulla vittima per saperne di più su di loro, quindi creerà un'e-mail falsa che è specificamente adattata agli interessi, al lavoro o alla vita personale della vittima.

L'obiettivo dello spear phishing è rendere l'e-mail falsa più convincente e affidabile, al fine di indurre la vittima a rivelare informazioni sensibili.

3. Caccia alle balene

Questo tipo di attacco di phishing è simile allo spear phishing, ma è rivolto a dirigenti di alto livello o altri individui importanti all'interno di un'organizzazione. L'attaccante creerà un'e-mail falsa che sembra provenire da un collega, cliente o altra persona fidata e che contiene una richiesta di informazioni sensibili o una richiesta di trasferimento di denaro.

L'obiettivo della caccia alle balene è sfruttare la posizione di potere della vittima all'interno dell'organizzazione per ottenere l'accesso a informazioni sensibili o risorse finanziarie.

4. Phishing via SMS (smishing)

Questo tipo di attacco di phishing utilizza messaggi di testo anziché e-mail per ingannare la vittima. L'aggressore invierà un falso messaggio di testo che sembra provenire da un'azienda o un'organizzazione legittima e che contiene un collegamento o un allegato che, una volta cliccato o aperto, installerà malware sul telefono della vittima o reindirizzerà la vittima a un sito Web falso dove viene richiesto di inserire dati sensibili.

5. Phishing vocale (vishing)

Questo tipo di attacco di phishing utilizza le telefonate anziché le e-mail o i messaggi di testo per ingannare la vittima. L'aggressore chiamerà la vittima e fingerà di appartenere a un'azienda o un'organizzazione legittima e cercherà di convincere la vittima a fornire informazioni sensibili o trasferire denaro.

Gli attacchi di vishing spesso usano un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente, senza pensare.

Questi sono solo alcuni esempi dei diversi tipi di attacchi di phishing che possono verificarsi. I metodi e le tecniche utilizzate dagli aggressori sono in continua evoluzione, quindi è importante essere consapevoli dei rischi e adottare misure per proteggersi dagli attacchi di phishing.

Come funziona l'attacco di phishing

Un attacco di phishing prevede in genere i seguenti passaggi:

  1. L'aggressore crea un'e-mail, un sito Web o un messaggio di testo falso che sembra provenire da un'azienda o un'organizzazione legittima. L'e-mail, il sito Web o il messaggio di testo falsi conterranno in genere un collegamento o un allegato che, se cliccato o aperto, installerà malware sul computer o sul telefono della vittima o reindirizzerà la vittima a un sito Web falso.
  2. L'attaccante invia l'e-mail, il sito Web o il messaggio di testo falsi a un gran numero di potenziali vittime. L'aggressore può utilizzare un elenco di indirizzi e-mail che ha ottenuto tramite precedenti violazioni dei dati oppure può utilizzare una tecnica chiamata "spoofing" per far sembrare che l'e-mail o il messaggio di testo falsi provengano da un mittente legittimo.
  3. Quando una potenziale vittima riceve l'e-mail, il sito Web o il messaggio di testo falsi, potrebbe essere indotta a credere che sia legittimo. L'aggressore può usare un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente, senza pensare. Possono anche utilizzare loghi falsi e altri elementi di branding per rendere più convincente l'e-mail, il sito Web o il messaggio di testo falsi.
  4. Se la vittima fa clic sul collegamento o sull'allegato nell'e-mail, nel sito Web o nel messaggio di testo falsi, verrà reindirizzata a un sito Web falso o il suo computer o telefono verrà infettato da malware. Il sito Web falso in genere chiede alla vittima di inserire informazioni sensibili, come una password o un numero di carta di credito.
  5. Una volta che la vittima ha inserito le proprie informazioni sensibili sul sito Web falso, l'aggressore sarà in grado di accedere e utilizzare le informazioni per rubare l'identità o le risorse finanziarie della vittima. La vittima potrebbe non rendersi conto di essere stata vittima di un attacco di phishing finché non è troppo tardi.

Questa è una spiegazione semplificata di come funziona un attacco di phishing. In realtà, gli attacchi di phishing possono essere più complessi e possono utilizzare una varietà di metodi e tecniche diversi per ingannare le vittime. È importante essere consapevoli dei rischi e adottare misure per proteggersi dagli attacchi di phishing.

Come identificare un attacco di phishing

Ecco alcuni suggerimenti su come identificare un attacco di phishing:

  • Fai attenzione a e-mail, messaggi di testo o telefonate non richiesti che richiedono informazioni personali o finanziarie. Le aziende e le organizzazioni legittime in genere non richiedono queste informazioni tramite e-mail, SMS o telefonata. Se ricevi un'e-mail, un messaggio di testo o una telefonata non richiesti che richiedono informazioni personali o finanziarie, non rispondere e non fare clic su alcun collegamento o allegato.
  • Cerca segni che l'e-mail, il messaggio di testo o la telefonata non siano legittimi. Gli attacchi di phishing utilizzano spesso un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente. Possono anche contenere errori di ortografia e grammatica o utilizzare loghi falsi e altri elementi di branding per rendere legittima l'e-mail, il messaggio di testo o la telefonata falsi. Se qualcosa sembra sospetto, è meglio evitare di rispondere e verificare la legittimità dell'e-mail, del messaggio di testo o della telefonata utilizzando un'altra fonte di informazioni.
  • Controlla l'indirizzo e-mail del mittente e i collegamenti nell'e-mail. Gli attacchi di phishing utilizzano spesso una tecnica chiamata "spoofing" per far sembrare che l'indirizzo e-mail del mittente provenga da un'azienda o un'organizzazione legittima. Ma se guardi da vicino, potresti essere in grado di vedere che l'indirizzo e-mail è leggermente diverso dall'indirizzo e-mail reale dell'azienda o dell'organizzazione legittima. Puoi anche passare il mouse sopra i collegamenti nell'e-mail senza fare clic su di essi, per vedere se la destinazione del collegamento è diversa da quella visualizzata nell'e-mail.
  • Se non sei sicuro che un'e-mail, un messaggio di testo o una telefonata sia legittimo, contatta direttamente l'azienda o l'organizzazione utilizzando un numero di telefono o un indirizzo e-mail noto e attendibile. Non utilizzare le informazioni di contatto fornite nell'e-mail, nel messaggio di testo o nella telefonata sospetta, poiché potrebbero essere false. Se l'azienda o l'organizzazione conferma che l'e-mail, il messaggio di testo o la telefonata non sono legittimi, non rispondere e non fare clic su collegamenti o allegati.

Essendo cauto e vigile, puoi identificare facilmente gli attacchi di phishing ed evitare di rivelare le tue informazioni personali o finanziarie.

Come proteggersi da un attacco di Phishing

Ecco alcuni suggerimenti su come proteggersi da un attacco di phishing:

  • Prestare attenzione quando si condividono informazioni personali o finanziarie online. Non rispondere a e-mail, messaggi di testo o telefonate non richiesti che richiedono informazioni personali o finanziarie. Diffidare di collegamenti o allegati in e-mail, messaggi di testo o telefonate e non fare clic su di essi a meno che non si sia sicuri che siano legittimi.
  • Usa password forti e univoche per i tuoi account online e cambia le tue password regolarmente. Evita di utilizzare la stessa password per più account e non condividere le tue password con nessuno. Utilizza un gestore di password per aiutarti a generare e gestire password complesse e univoche.
  • Utilizzare l'autenticazione a due fattori (2FA) quando possibile. Questa è una misura di sicurezza che richiede di inserire un codice che viene inviato al tuo telefono o indirizzo e-mail oltre alla tua password quando accedi ai tuoi account online. Questo aiuta a proteggere i tuoi account anche se la tua password viene rubata, poiché l'attaccante non avrà accesso al codice che viene inviato al tuo telefono o e-mail.
  • Installa e aggiorna regolarmente il software antivirus sul tuo computer e sui dispositivi mobili. Il software antivirus può aiutarti a proteggere i tuoi dispositivi dal malware, che viene spesso utilizzato negli attacchi di phishing.
  • Prestare attenzione quando si utilizzano reti Wi-Fi pubbliche. Le reti Wi-Fi pubbliche non sono sicure e possono essere facilmente accessibili dagli aggressori. Evita di accedere a informazioni sensibili, come operazioni bancarie o acquisti online, quando utilizzi una rete Wi-Fi pubblica.

Seguendo questi suggerimenti, puoi proteggerti dagli attacchi di phishing e proteggere le tue informazioni personali e finanziarie. Se pensi di essere stato vittima di un attacco di phishing, è importante agire rapidamente e contattare le autorità competenti, come la tua banca o la polizia, per denunciare l'attacco e adottare misure per proteggerti.

Cosa fare se sei vittima di un attacco di phishing

Se pensi di essere stato vittima di un attacco di phishing, è importante agire rapidamente per proteggerti e ridurre al minimo eventuali danni potenziali. Ecco alcuni passaggi che puoi eseguire:

  • Cambia la tua password. Se hai inserito la tua password su un sito Web falso, la tua password potrebbe essere stata compromessa. Cambia immediatamente la tua password e assicurati di utilizzare una password complessa e univoca che non venga utilizzata per altri account.
  • Controlla i tuoi account per attività sospette. Se hai inserito le tue credenziali di accesso o altre informazioni sensibili su un sito web falso, i tuoi account potrebbero essere stati violati dall'attaccante. Controlla i tuoi account per qualsiasi attività sospetta, come transazioni non autorizzate o modifiche alle tue informazioni personali.
  • Contatta la tua banca o la società emittente della carta di credito. Se hai inserito i dati della tua carta di credito su un sito Web falso, la tua carta di credito potrebbe essere stata utilizzata per effettuare acquisti non autorizzati. Contatta immediatamente la tua banca o la società emittente della carta di credito per segnalare il problema e richiedere una nuova carta di credito.
  • Segnala l'attacco di phishing. Se hai ricevuto un'e-mail di phishing, un messaggio di testo o una telefonata, è importante segnalare l'attacco alle autorità competenti. Puoi segnalare gli attacchi di phishing alla Federal Trade Commission (FTC) negli Stati Uniti o alle autorità locali se ti trovi al di fuori degli Stati Uniti.
  • Sii cauto in futuro. Dopo aver adottato misure per proteggere te stesso e i tuoi account, è importante essere cauti in futuro per evitare di diventare nuovamente vittima di un attacco di phishing. Fai attenzione a e-mail, messaggi di testo o telefonate non richiesti che richiedono informazioni personali o finanziarie e segui i suggerimenti menzionati in precedenza per proteggerti dagli attacchi di phishing.

Seguendo questi passaggi, puoi proteggere te stesso e i tuoi account se sei vittima di un attacco di phishing. È importante agire rapidamente e rimanere vigili per ridurre al minimo i danni potenziali e prevenire attacchi futuri.

Cronologia dell'attacco di phishing

Il termine "phishing" è stato coniato per la prima volta negli anni '1990, quando gli aggressori hanno iniziato a utilizzare e-mail false per indurre le persone a rivelare informazioni sensibili. Questi primi attacchi di phishing erano relativamente semplici e non sofisticati e spesso contenevano evidenti errori di ortografia e grammatica. Con l'aumento dell'utilizzo di Internet e della posta elettronica, sono aumentate anche la prevalenza e la sofisticazione degli attacchi di phishing.

All'inizio degli anni 2000, gli aggressori hanno iniziato a utilizzare tecniche più sofisticate, come lo spoofing dell'indirizzo e-mail del mittente per rendere più legittima l'e-mail falsa e l'uso di un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente. Questi attacchi sono diventati più efficaci e hanno iniziato a prendere di mira non solo gli individui, ma anche aziende e organizzazioni.

Negli ultimi anni, l'ascesa dei social media e dei dispositivi mobili ha portato allo sviluppo di nuovi tipi di attacchi di phishing, come il phishing SMS (smishing) e il phishing vocale (vishing). Questi attacchi utilizzano messaggi di testo e telefonate per ingannare le vittime e possono essere particolarmente efficaci perché possono aggirare i tradizionali filtri di posta elettronica e software antivirus.

Man mano che la tecnologia continua ad evolversi, anche i metodi e le tecniche utilizzati dagli aggressori si evolveranno. È importante essere consapevoli dei rischi e adottare misure per proteggersi dagli attacchi di phishing.

Domande frequenti (FAQ)

Cos'è l'e-mail di phishing di Amazon?

Le e-mail di phishing di Amazon sono e-mail false progettate per sembrare provenienti da Amazon, il gigante della vendita al dettaglio online. Queste e-mail in genere contengono un collegamento o un allegato che, se cliccato o aperto, reindirizzerà la vittima a un falso sito Web di Amazon in cui viene chiesto di inserire le proprie credenziali di accesso e i dati della carta di credito. L'obiettivo di un'e-mail di phishing Amazon è rubare le informazioni personali e finanziarie della vittima e utilizzarle per ottenere l'accesso all'account Amazon della vittima o per effettuare acquisti non autorizzati.

Le e-mail di phishing di Amazon possono essere difficili da identificare, poiché spesso utilizzano lo stesso marchio e lo stesso logo delle e-mail legittime di Amazon. Possono anche usare un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente, senza pensare. Per proteggersi dalle e-mail di phishing di Amazon, è importante essere cauti quando si condividono informazioni personali o finanziarie online e verificare attentamente la legittimità di qualsiasi e-mail che sembra provenire da Amazon. Se ricevi un'e-mail di phishing da Amazon, non fare clic su alcun collegamento o allegato e non inserire informazioni personali o finanziarie. Invece, segnala l'e-mail ad Amazon ed eliminala dalla tua casella di posta.

Che cos'è il phishing PayPal?

Il phishing PayPal è un tipo di attacco informatico che utilizza e-mail, siti Web e messaggi di testo falsi per indurre le persone a rivelare le proprie credenziali di accesso PayPal e altre informazioni sensibili. L'obiettivo di un attacco di phishing PayPal è rubare le informazioni personali e finanziarie della vittima e utilizzarle per ottenere l'accesso al conto PayPal della vittima o per effettuare pagamenti non autorizzati.

Gli attacchi di phishing PayPal possono essere difficili da identificare, poiché spesso utilizzano lo stesso marchio e lo stesso logo delle comunicazioni PayPal legittime. Possono anche usare un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente, senza pensare. Per proteggersi dagli attacchi di phishing PayPal, è importante essere cauti quando si condividono informazioni personali o finanziarie online e verificare attentamente la legittimità di qualsiasi e-mail, sito Web o messaggio di testo che sembra provenire da PayPal. Se ricevi un'e-mail di phishing PayPal, non fare clic su alcun collegamento o allegato e non inserire informazioni personali o finanziarie. Invece, segnala l'e-mail a PayPal ed eliminala dalla tua casella di posta.

Perché gli attacchi di phishing hanno così tanto successo?

Gli attacchi di phishing hanno spesso successo perché sfruttano la psicologia e le emozioni umane. Gli aggressori usano un linguaggio urgente o minaccioso per spingere la vittima ad agire rapidamente, senza pensare. Possono anche utilizzare tecniche di ingegneria sociale, come creare un senso di urgenza o paura, o fare appello all'avidità o alla curiosità della vittima, per manipolare la vittima affinché faccia clic su un collegamento o apra un allegato.

Gli attacchi di phishing hanno successo anche perché spesso utilizzano tecniche sofisticate, come lo spoofing dell'indirizzo e-mail del mittente o la creazione di siti Web fasulli che sembrano legittimi, per far sembrare legittimi e-mail, siti Web o messaggi di testo fasulli. Ciò può rendere difficile anche per gli utenti esperti identificare un attacco di phishing e può portare le vittime a cadere nella truffa.

Infine, gli attacchi di phishing hanno successo perché prendono di mira un gran numero di potenziali vittime contemporaneamente. Inviando un'e-mail, un sito Web o un messaggio di testo falsi a un gran numero di persone, gli aggressori possono aumentare le possibilità che almeno alcuni dei destinatari cadano nella truffa. Ciò consente agli aggressori di rubare potenzialmente una grande quantità di informazioni personali e finanziarie e di causare danni significativi a un gran numero di vittime.

Staff editoriale

Staff editoriale

Il team editoriale è composto da esperti che contribuiscono con la loro esperienza per responsabilizzare i lettori di TargetTrend. Segui su Twitter tramite @TargetTrend

Articoli: 17

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *