Jamstack: vantaggi, svantaggi, storia e altro

Il movimento Jamstack continua ad evolversi e guadagnare popolarità. E se non sei ancora sicuro di tutto, ecco tutto ciò che devi sapere su questo moderno approccio allo sviluppo web.

Jamstack è il modo moderno di creare siti Web e app. Perché offre prestazioni complessivamente migliori rispetto ai siti Web tradizionali. Oltre ad altri vantaggi e risparmi sui costi.

L'obiettivo è caricare prima un sito Web HTM statico e quindi migliorare progressivamente il sito e l'esperienza dell'utente. Ciò si traduce in un caricamento super veloce delle pagine, che possono successivamente caricare immagini e altri contenuti dinamici secondo necessità.

Jamstack è un approccio pratico allo sviluppo web che offre vantaggi sia ai proprietari del sito che ai visitatori. Ma sebbene sia uno sviluppo sorprendente, non è ancora perfetto per tutti i tipi di siti Web.

Questo post esamina la storia e le diverse caratteristiche della rivoluzione Jamstack, per scoprire cosa può fare per te e la tua attività.

Un po' di storia del Jamstack

I server Web originariamente servivano pagine statiche dagli anni '1980, fino a quando lo scripting lato server non ha guadagnato popolarità e i siti Web dinamici sono diventati lo standard de facto di sviluppo matrimoniale all'inizio degli anni 2000.

Con la crescita di Internet, tuttavia, sono diventate necessarie ottimizzazioni per risparmiare sui costi e raggiungere più visitatori. Ciò ha portato all'uso della memorizzazione nella cache del sito Web, delle reti di distribuzione dei contenuti e delle ottimizzazioni dei media.

Oltre a tutto ciò, i personal computer stavano diventando più potenti e sempre più carico di lavoro veniva spostato sul front-end per l'esecuzione di JavaScript. Ciò ha portato allo sviluppo di molte nuove tecnologie come jQuerye successivamente in Angular, React JS, Vue e altre librerie JavaScript.

I 3 pilastri dello Jamstack

Il Jamstack deve la sua evoluzione a tre tecnologie diverse ma complementari, senza le quali sarebbe impossibile. Queste tecnologie sono JavaScript, Markup e API. Contribuiscono con le 3 iniziali che formano il JAM in Jamstack; J per JavaScript, A per le API e M per il markup.

Ecco uno sguardo più da vicino a ciascuna di queste tecnologie e cosa apporta all'ecosistema Jamstack.

  • JavaScript – JavaScript è un linguaggio di scripting interpretato lato client, sebbene framework come Node.js ora rendano disponibile il motore anche per lo scripting lato server. Essere lato client significa che qualsiasi codice JavaScript che scrivi per un sito Web troverà esecuzione dopo che la pagina è stata caricata sul browser di un visitatore web.

    Essendo un linguaggio interpretato significa che il codice viene fornito "così com'è" sulla pagina Web e non compilato in anticipo come con linguaggi come C e C++. Tutti i browser più diffusi supportano il linguaggio JavaScript, anche se in passato c'erano differenze nelle loro interpretazioni. Questa è stata la situazione che ha portato allo sviluppo di framework come jQuery per prendersi cura di tutti questi problemi.

    Oggi, molti framework moderni rendono ancora più facile fare cose straordinarie con JavaScript e per meno tempo e fatica di cui avevi inizialmente bisogno. Alcuni framework come Next.js e Vue includono funzionalità che rendono lo sviluppo dell'interfaccia utente con JavaScript un gioco da ragazzi. E questo ha contribuito enormemente alla rivoluzione di Jamstack.
  • API – L'API o Application Programming Interface è il più recente di questi 3 pilastri dell'ecosistema Jamstack. È uno sviluppo tecnologico nato da Internet, nel tentativo di semplificare la vita dei programmatori.

    Le API ti consentono di eseguire query e ottenere informazioni da una gamma di risorse Web, semplicemente utilizzando l'indirizzo Web o l'URL di quella risorsa e attenendosi ai protocolli specificati. È nato come mezzo per interagire con un sito Web senza utilizzare un browser tradizionale, ma si è evoluto.

    Oggi, le API offrono vari servizi, tra cui banche dati come il servizio Firebase, servizi meteorologici, servizi finanziari, prenotazioni, dati sulla criminalità, dati sui voli, servizi di sintesi vocale, conversioni del tasso di cambio e così via.

    Questo sviluppo di API semplifica la sostituzione dei tradizionali siti Web dipendenti dal database con sistemi disaccoppiati in grado di ottenere le informazioni da fonti API. Un sito Jamstack può caricare i dati dell'API durante l'esecuzione della compilazione di file statici. Oppure può caricare un semplice sito HTML e utilizzare JavaScript per caricare qualsiasi risorsa di cui ha bisogno quando ne ha bisogno.

    Vale inoltre la pena notare che un'API non deve essere pubblica o esterna. Puoi utilizzare qualsiasi servizio di tua scelta o crearne uno specifico per il tuo sito. Le funzioni serverless sono diventate popolari anche come origine API per i siti Jamstack. E per buoni motivi, che vedrai di seguito.
  • Markup – Un linguaggio di markup è qualsiasi convenzione informatica che utilizza i tag per definire gli elementi in un documento. Il linguaggio di markup più popolare è HyperText Markup Language o HTML, che esegue la maggior parte del Web.

    L'obiettivo del markup in Jamstack è definire il layout di una pagina Web o di un'app. Ciò significa posizionare gli elementi nelle posizioni corrette, inclusi riquadri, aree di testo, immagini, un'intestazione e così via. Tale pagina senza script è chiamata sito statico.

    Tuttavia, puoi codificare un sito Web Jamstack direttamente in HTML o utilizzare altri linguaggi e piattaforme, come un generatore di siti statici. Molti di questi generatori di siti statici accettano HTML e linguaggi markdown.

Siti statici vs dinamici

La velocità di caricamento del sito Web è importante per una buona esperienza utente e, pertanto, è diventata parte integrante Principali dati vitali web di Google, che sono fattori di ranking per i risultati di ricerca. Il metodo Jamstack consiste nel caricare un sito statico il più rapidamente possibile, quindi aggiungere extra se necessario, spesso utilizzando JavaScript e API.

Ospitare un sito statico significa anche che il tuo server sta facendo meno lavoro. E il risparmio è così tanto che un servizio piace Netlify offre hosting gratuito di siti statici. I siti statici sono anche più facili da creare e distribuire rispetto ai siti dinamici.

Tuttavia, i siti Web dinamici presentano anche alcuni vantaggi come facilità di modifica, più funzionalità e funzionalità come profili utente e account. Questo rende i siti dinamici spesso migliori per progetti più complessi. Almeno per ora.

Vantaggi dei siti Jamstack

I siti Web Jamstack offrono molti vantaggi rispetto a quelli tradizionali. E questi vantaggi contribuiscono alla loro crescente popolarità. In secondo luogo, la maggior parte di questi vantaggi è in linea con le moderne pratiche di sviluppo web. E questo rende Jamstack un modo moderno per sviluppare siti Web e app.

Ecco alcuni vantaggi che puoi aspettarti dall'applicazione dei principi Jamstack:

  • Velocità di caricamento elevate – Le pagine Web statiche si caricano più velocemente rispetto ai siti Web dinamici perché tutto ciò che il server deve fare è servire i file statici. Un sito dinamico, d'altra parte, dovrebbe prima analizzare lo script lato server. Quindi eseguilo, chiama il database per i record e controlla altre variabili ambientali prima di consegnare il file HTML finale al client.
  • Basso utilizzo delle risorse – Puoi generare le tue pagine statiche una volta e servirle solo in seguito. Oppure puoi rigenerare le pagine ogni giorno, ogni ora o ogni minuto, a seconda delle tue esigenze. Finirai per utilizzare meno risorse di un sito dinamico. E questo significa anche minori costi.
  • Migliore sicurezza – L'architettura Jamstack offre una superficie di attacco più piccola per gli attori malintenzionati rispetto ai siti Web dinamici. Questo è ancora meglio quando tutte le chiamate API vengono effettuate durante l'esecuzione della compilazione, quindi un visitatore Web non ha idea di quali servizi Web e protocolli siano in uso.
  • Facile scalabilità – I siti Web statici sono più facili da scalare perché utilizzano molte meno risorse rispetto ai siti dinamici. Inoltre, le banche dati e altri problemi di gestione delle risorse sono scarsi o completamente inesistenti.
  • Manutenzione semplificata – Nessuna infrastruttura da mantenere, nessuna routine di amministrazione del database, nessuna patch di sicurezza e così via.
  • Flessibilità – Puoi aggiungere e rimuovere facilmente risorse. Non sei dipendente da un database o da un linguaggio di scripting specifico, ad eccezione di JavaScript e HTML. Cambia una riga e sei connesso a un'API diversa.

Contro dei siti Jamstack

Anche i siti Jamstack hanno i loro problemi, e qui ci sono quelli più importanti.

  • Non è ancora una tecnologia matura.
  • Puoi riscontrare problemi se hai bisogno di funzionalità dinamiche.
  • La dipendenza dall'API può essere problematica, sebbene sia rara.

Jamstack e funzioni serverless

Sebbene i siti Jamstack utilizzino pagine Web statiche, non sono completamente statici. Perché puoi utilizzare API e funzioni serverless per aggiungere dati dinamici al sito.

Servizi come le funzioni serverless cloud di Google, le funzioni Netlify e il servizio database Firebase semplificano l'aggiunta di dati dinamici a qualsiasi sito Jamstack.

Il repository GitHub e il controllo della versione

Puoi ospitare le tue pagine statiche direttamente su un host Jamstack come Netlify. Oppure puoi ospitare i tuoi file di sviluppo su un repository come GitHub e consentire a un host come Netlify di accedervi e creare pagine statiche ogni volta che ne hai bisogno.

Oltre a offrirti un posto dove ospitare il tuo codice, i repository software semplificano la gestione di diverse versioni del tuo software. Quindi puoi facilmente tornare a una versione stabile precedente se ti capita di scoprire problemi con l'attuale.

GitHub rende tutto questo facile per te. Inoltre, puoi fornire un accesso esplicito al tuo host Jamstack preferito come Netlify, per accedere e compilare i tuoi nuovi dati ogni volta che esegui un aggiornamento.

Generatori sito statico

Generatori di siti statici o gli SSG sono strumenti meravigliosi che consentono alle persone meno esperte di tecnologia di trasformare siti Web dinamici in moderni siti Jamstack.

Alcuni SSG come Eleventy o 11ty sono progettati per i minimalisti, mentre altri come Gatsby sono dotati di tutte le campane e i fischietti che puoi desiderare. Possono offrire funzionalità come la gestione delle immagini, layout del sito ottimizzati per i dispositivi mobili, generatori di menu, paginazione automatica e così via.

I generatori di siti Jamstack popolari includono:

  1. Next.js
  2. Gatsby
  3. 11ty
  4. Avanti
  5. Scully
  6. Hugo
  7. Jekyll
  8. Gridoso
  9. Vuepress

Framework JavaScript incentrati sull'interfaccia utente

L'evoluzione dei framework JavaScript incentrati sull'interfaccia utente ha avuto un grande impatto sull'evoluzione di Jamstack. Certo, puoi sempre utilizzare JavaScript vanilla sui tuoi siti statici, ma l'utilizzo di un framework rende le cose migliori e più facili.

I framework JavaScript più popolari incentrati sull'interfaccia utente includono:

  1. Reagire
  2. Angular
  3. Vue
  4. snello

Netlify e Hosting Jamstack

Tutti i siti Jamstack necessitano di hosting e di un servizio simile Netlify lo offre gratuitamente. Netlify è coinvolta da molto tempo nel movimento Jamstack e offre un modello di prezzo freemium.

Ma a differenza degli scenari di hosting tradizionali, i servizi di hosting Jamstack gratuiti offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo e prestazioni. Il piano gratuito di Netlify, ad esempio, include siti illimitati, una ricca dashboard, un CMS, funzioni senza servere acquisizione automatica dei dati dei moduli inviati.

Altri servizi di hosting Jamstack gratuiti includono:

  1. vercel
  2. Digital Ocean
  3. App Web statiche di Azure

Sistemi di gestione dei contenuti senza testa

Il sistema di gestione dei contenuti senza testa o il concetto di CMS può confondere chi non conosce l'ecosistema Jamstack. Ma essere senza testa significa semplicemente che il software non è collegato a nessuna piattaforma.

Piattaforme come WordPress e Drupal, ad esempio, sono dotate di sistemi di gestione dei contenuti inseparabili dalla piattaforma. Cioè, puoi usare il loro editor solo per pubblicare sulla piattaforma di cui fa parte.

I sistemi senza testa non sono collegati a nessuna piattaforma. Piuttosto, si connettono tramite API a più piattaforme, rendendoli strumenti altamente flessibili.

Il software CMS headless più popolare utilizzato dagli amministratori del sito Jamstack include:

  1. strapio
  2. NetlifyCMS
  3. Fantasma
  4. GraphCMS
  5. contentful
  6. Silvicoltura

Come costruire un sito Jamstack

Costruire un sito Jamstack a mano è semplice. Ecco come lo fai:

  • Passo 1 – Progetta il layout del tuo sito web utilizzando HTML e CSS.
  • Passo 2 – Aggiungi funzionalità extra usando JavaScript.
  • Passo 3 – Aggiungi funzioni e richieste API.
  • Passo 4 – Carica i tuoi file sul tuo server HTML.

Ma i passaggi precedenti sono probabilmente eccitanti solo per i fanatici. Quindi, diversi sviluppatori hanno escogitato strumenti diversi per aiutare i non programmatori a entrare in azione senza essere un programmatore esperto.

Ecco gli altri metodi più semplici:

  1. Generatori sito statico – Questi sono strumenti come Gatsby che semplificano la trasformazione di un sito Web dinamico esistente in un sito statico Jamstack. Hanno funzionalità diverse e alcuni includono plug-in speciali per determinate piattaforme come WordPress.
  1. Strumenti di progettazione – Si tratta di app di progettazione come Stackbit e Builder.io, che semplificano la progettazione di un moderno sito Jamstack senza sapere come programmare. Progetta e distribuisci semplicemente.

Quando costruire un sito Jamstack

Sebbene l'architettura Jamstack potrebbe non essere l'ideale per alcuni tipi di siti Web, puoi utilizzarla con successo per i seguenti tipi di siti Web:

  • Siti personali – Siti di base che raccontano al mondo chi sei.
  • Siti Web aziendali – Siti aziendali che includono indirizzi, prodotti, servizi e così via.
  • Landing Pages – Creato appositamente per acquisire informazioni dai visitatori del Web.
  • Negozi di e-commerce – Diversi tipi di siti che vendono roba online.
  • Blog – Siti di contenuti per aggiornamenti regolari. Gli SSG convertiranno automaticamente anche i tuoi siti WordPress.

Conclusione

Abbiamo raggiunto la fine di questo post su Jamstack e tutto ciò che devi sapere a riguardo. E dovresti renderti conto ormai che il futuro del web è intrecciato con il movimento Jamstack.

Se sei nuovo nello sviluppo web, dovresti abbracciare Jamstack senza indugio. E se sei uno sviluppatore web vecchio stile, chiediti se vuoi rimanere indietro.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *