Come installare MySQL su Ubuntu Linux

L'installazione di MySQL su Ubuntu è un processo semplice, ma è necessario conoscere i passaggi giusti da eseguire. Questa guida ti insegna come farlo in un attimo

MySQL è il server di database open source più popolare al mondo. È semplice e molto veloce, inoltre puoi installarlo facilmente Ubuntu Linux.

Nonostante la sua semplicità, MySQL è un potente sistema di gestione di database relazionali. È anche altamente scalabile e questo lo rende una scelta popolare in organizzazioni di tutte le dimensioni in tutto il mondo.

Dovresti notare che questo tutorial funziona per le installazioni di Ubuntu 18.04 e 20.04 e su entrambe le versioni server e desktop. Ovviamente puoi sempre usare Ubuntu Software Center per cercare e installare MySQL, ma è meglio così.

Passaggi di installazione di MySQL

Segui questi passaggi per installare MySQL su Ubuntu

1. Controlla le versioni del tuo software

Devi sapere con cosa stai lavorando, quindi è importante controllare prima le versioni del software. Se stai installando su Ubuntu 18.04, tieni presente che viene fornito con MySQL versione 5.7.

Per le installazioni di Ubuntu 20.04, avrai a che fare con MySQL versione 8. Entrambe le versioni sono simili per l'installazione e l'utilizzo, ma la versione 8.0 offre maggiore velocità, sicurezza e compatibilità con le versioni successive.

Se utilizzi Ubuntu 18.04 e desideri provare MySQL v. 8, il modo più sicuro è aggiornare la tua installazione a Ubuntu 20.04. D'altra parte, puoi scaricare direttamente i file del repository di MySQL per la versione 8 e provare a installarlo.

Puoi ottenere l'ultimo pacchetto Debian su repository apt e quindi usa curl o wget per scaricarlo per l'installazione. Vedi un esempio qui sotto:

wget -c https://dev.mysql.com/get/mysql-apt-config_0.8.11-1_all.deb

Installa il repository digitando

sudo dpkg -i mysql-apt-config_0.8.16-1_all.deb

Ti verrà chiesto di selezionare una versione da una finestra di dialogo. Scegli e continua. Dopo la configurazione, dovrai aggiornare il tuo sistema Ubuntu prima di iniziare l'installazione di MySQL.

2. Aggiorna il sistema

La raccomandazione è di aggiornare sempre i tuoi repository Ubuntu prima di installare qualsiasi nuovo software. Questo aiuta ad assicurarsi di ricevere tutti gli aggiornamenti necessari per evitare di rompere il sistema.

Per assicurarti che il tuo sistema sia aggiornato prima di iniziare l'installazione, richiama un terminale usando Ctrl + Alt + T e inserisci il comando seguente:

sudo apt-get update

Sudo chiederà la tua password di amministratore, che dovrai fornire prima di continuare. Quindi attendi un momento mentre apt-get aggiorna la cache del repository del tuo sistema. Questo è un passaggio importante per l'installazione di entrambe le versioni 5.7 e 8 su entrambe le versioni Ubuntu 18.04 e 20.04.

3. Installa MySQL Server

Una volta terminato questo aggiornamento, è giunto il momento di installare il pacchetto del server MySQL. Lo fai usando il seguente comando:

sudo apt-get install mysql-server

Apt-get installerà tutti i file necessari, inclusi i file comuni del database e un client shell per amministrare il database.

Tieni presente che devi inserire una password di root durante l'installazione. Questa password è strettamente per il database e non ha nulla a che fare con il tuo box Ubuntu. Quindi sentiti libero di usare qualsiasi password.

Puoi anche lasciare vuoto il campo della password di root durante l'installazione. Ciò consente di impostare una password in un secondo momento, durante la configurazione. In ogni caso, assicurati di ricordare la password!

4. Testare l'installazione

Il server MySQL viene avviato automaticamente al termine dell'installazione. Quindi, per assicurarti che l'installazione vada a buon fine, puoi inviare alcuni comandi al server e confermare che risponda. Ecco un esempio:

sudo systemctl status mysql

Questo comando controlla lo stato del server e stampa le informazioni di base come lo stato, il PID (ID processo) e l'utilizzo della memoria. Una volta che hai una risposta dalla tua installazione di MySQL, questo mostra che è stato installato correttamente e ora è il momento di configurarlo.

Altri comandi che consentono rispettivamente di arrestare, avviare e riavviare il server includono:

sudo systemctl stop mysql

sudo systemctl avvia mysql

sudo systemctl restart mysql

5. Configurazione del server

Dopo aver confermato che l'installazione è riuscita, dovrai proteggerla per evitare problemi di sicurezza in futuro. Fortunatamente per noi, MySQL include uno strumento per farlo. Tutto quello che devi fare è inserire il comando qui sotto:

sudo mysql_secure_installation

Questo strumento include una serie di domande per facilitare la configurazione, nonché una guida per la sicurezza della password. In poche parole, sono necessari almeno 8 caratteri per una password a bassa resistenza. Puoi anche scegliere una password Media o Forte seguendo i consigli del plug-in.

Ulteriori domande includono se si desidera rimuovere l'utente anonimo, limitare l'accesso di root alla macchina o rimuovere il database di test?. È meglio rispondere "sì" a tutte queste domande.

6. Aggiungi utenti

Infine, è il momento di configurare il server di database in base alle tue esigenze, come aggiungere utenti per accedervi tramite programmi come phpMyAdmin e altri ambienti. E a meno che tu non sappia cosa stai facendo, si consiglia di lasciare da sola la password root@localhost.

Esistono molti livelli di accesso su MySQL, quindi sta a te decidere quale creare. Puoi concedere a un utente l'accesso globale a tutte le parti del server, oppure puoi concedergli l'accesso solo a un database o persino consentire solo operazioni specifiche su un database o una tabella.

Ad esempio, potresti creare tre nuovi utenti sul tuo nuovo server. Uno con accesso globale, uno con accesso limitato al database dei clienti e uno con accesso ai soli numeri di telefono dei clienti sul server con i seguenti comandi:

mysql> CREA UTENTE 'admin'@'SkyBank.org' IDENTIFICATO DA 'password';

mysql> CONCEDI TUTTI I PRIVILEGI SU * . * A 'admin'@'skybank.org';

mysql> CREA UTENTE 'bob'@'SkyBank.org' IDENTIFICATO DA 'password';

mysql> GRANT SELECT,INSERT,UPDATE,DELETE,CREATE,DROP ON clienti.* TO 'bob'@'skybank.org';

mysql> CREA UTENTE 'vera'@'SkyBank.org' IDENTIFICATO DA 'password';

mysql> GRANT SELECT,INSERT,UPDATE ON clients.telephone TO 'vera'@'skybank.org';

mysql> FLUSH PRIVILEGI;

L'ultimo comando ricarica i privilegi dell'utente sul server per aggiornarlo in base alle nuove regole.

Conclusione: un test finale

Dopo aver impostato gli utenti del database e svuotato i privilegi, è spesso un buon consiglio provare ad accedere come nuovo utente che hai creato, solo per assicurarti che tutto funzioni correttamente.

Accedere alla shell è semplice, con:

mysql -u utente -p

Quindi riceverai la richiesta di inserire la tua password. Puoi provare a creare un database o una tabella e popolarli, quindi eliminare righe, eliminare tabelle e così via.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *