Come spegnere o riavviare Linux

Hai bisogno di spegnere o riavviare un sistema Linux, ma non sei sicuro del modo migliore per farlo? Dai un'occhiata al nostro elenco dei migliori metodi qui.

Un riavvio è spesso la migliore soluzione a molti problemi informatici. Quindi, vale la pena sapere come spegnere o riavviare Linux desktop e server in modo sicuro.

Linux i sistemi possono funzionare per settimane e mesi senza problemi, e questo è particolarmente vero per i server. Tuttavia, ci sono momenti in cui uno spegnimento o un riavvio diventano inevitabili, soprattutto per la manutenzione.

Gli utenti desktop possono facilmente utilizzare la GUI per spegnere i propri sistemi. Ma per quei momenti in cui è impossibile o è necessario spegnere o riavviare un server remoto, quanto segue comandi e le opzioni possono essere davvero utili.

Comandi di spegnimento e riavvio di Linux

ComandoSpiegazione
sudo spegnimento -hSpegnimento e spegnimento
sudo spegnimento -rRiavvia dopo lo spegnimento
sudo spegnimento hh:mmSpegnimento alle hh:mm in punto
sudo spegnimento +mSpegnimento tra 'm' minuti
sudo spegnilo oraSpegni ora
sudo spegnimento -cAnnulla un comando di spegnimento in sospeso
sudo stopSpegnere il sistema
sudo rebootRiavvia un sistema
sudo spegnimentoSpegnere il sistema
ssh utente@host shutdown -h adessoSpegnere immediatamente un sistema remoto
sudo systemctl riavvioUtilizza il servizio systemctl
Linux shut down and restart commands

1. sudo spegnimento -h

Il comando shutdown è il più popolare per spegnere un sistema Linux. Il 'sudo' che precede è necessario perché devi sempre essere root o avere i diritti di superutente prima di poter spegnere un sistema usando la shell. Questa funzione è per motivi di sicurezza.

Questo comando richiede diverse opzioni, a seconda di ciò che vuoi ottenere. Con l'opzione -h qui, gli stai dicendo di spegnere prima il sistema, il che include l'arresto di tutti i programmi in esecuzione e i processi in background, prima di arrestare il sistema operativo o di spegnerlo completamente.

Si noti che l'opzione -h lascia la scelta di arrestare o spegnere il sistema. Se vuoi che sia spento con precisione, tuttavia, usa l'opzione -P. E per fermare il sistema, usa l'opzione -H.

sudo shutdown -h                    #halt or power off

sudo shutdown -P                    #power off after system shutdown

sudo shutdown -H                   #only halt execution after shutdown

2. sudo spegnimento -r

Con shutdown -r, stai richiedendo un riavvio del sistema. Come sempre con il programma di spegnimento, tutti i processi in esecuzione sul sistema vengono prima terminati, prima di uno spegnimento completo e dell'eventuale riavvio del sistema.

3. sudo spegnimento hh:mm

Potresti anche voler spegnere il sistema in un momento particolare per la manutenzione, nel qual caso è meglio programmare le cose. Fortunatamente, il comando di spegnimento accetta le opzioni dell'ora e una di queste ti consente di specificare un'ora a tua scelta.

Questo formato segue l'orologio a 24 ore come hh:mm, con 'h' che rappresenta le ore e 'm' che rappresenta i minuti. Ecco un esempio:

sudo shutdown 23:59              #shut down the system by 11:59 PM

4. sudo spegnimento +m

C'è un'altra popolare opzione di tempo per il comando di spegnimento e questa ti consente di programmare uno spegnimento del sistema utilizzando un timer per il conto alla rovescia.

Tutto ciò che serve è un '+' e un numero per iniziare il conto alla rovescia. Questo numero viene interpretato in pochi minuti e può diventare ridicolmente alto, raggiungendo ben oltre 1,000,000,000 (un miliardo) di minuti!

sudo shutdown -r +50             #reboot the system in 50 minutes
sudo shutdown +m

5. sudo spegnimento ora

Come suggerisce il nome dell'opzione, questo interrompe immediatamente il sistema, iniziando con l'arresto di tutti i processi in esecuzione.

Si noti che tutte le opzioni relative al tempo per il comando di spegnimento avvisano gli utenti attualmente connessi che il sistema è inattivo.

Questa notifica potrebbe essere utile quando c'è un periodo di conto alla rovescia o un tempo programmato, ma sebbene sia visualizzata anche per l'opzione "adesso", l'esecuzione è immediata e non lascia tempo all'utente.

Ai nuovi utenti viene inoltre impedito di accedere al server quando il tempo rimanente per l'arresto è inferiore a 5 minuti.

6. sudo spegnimento -c

L'opzione -c serve per annullare qualsiasi spegnimento programmato. Tuttavia, c'è un piccolo problema con questa opzione a causa del modo in cui funziona il programma di spegnimento.

Quando esegui l'arresto con un'opzione di tempo, trasmette un messaggio a tutti gli utenti attualmente connessi a una shell. Questo è fantastico, ma a meno che tu non abbia aggiunto una e commerciale dopo il comando per eseguire il fork del programma, la schermata visualizzata renderà impossibile inserire un altro comando.

Per esempio:

sudo shutdown +8                   #shut down in 8 minutes. You must log into a new shell to cancel it


sudo shutdown +8&                #shut down in 8 minutes, but run in the background to allow further input

7. sudo arresto

Il comando halt arresterà il computer o chiamerà il comando di spegnimento, a seconda del livello di esecuzione del sistema. Puoi anche specificare le opzioni per forzare determinati comportamenti.

I run-level di Linux sono fasi diverse del sistema, in cui sono disponibili determinati servizi. Il livello di esecuzione 0 (zero) è "arresto", mentre il livello di esecuzione 5 offre un'interfaccia utente grafica (server X) e il livello di esecuzione 6 è "riavvio".

sudo halt -f                              #force a system halt

sudo halt -p                             #force a system poweroff

8. sudo riavvio

Il comando di riavvio è quasi lo stesso del comando halt. Riavvierà il sistema o chiamerà il comando di spegnimento, a seconda del suo livello di esecuzione. Puoi forzarne il comportamento usando le opzioni -f e -p.

sudo halt -f                              #force a system reboot

sudo halt -p                             #force a system poweroff

9. sudo spegnimento

Anche il comando di spegnimento è lo stesso del comando di arresto. Spegnerà il sistema o chiamerà il comando di spegnimento a seconda del livello di esecuzione. Puoi anche forzarne il comportamento usando l'opzione -f.

sudo halt -f                              #force a system poweroff

10. ssh user@host shutdown -h adesso

Tutti i comandi precedenti possono essere immessi su una macchina locale a cui si ha accesso fisico o su una connessione shell sicura dopo l'autenticazione.

Tuttavia, puoi anche inviare un comando di spegnimento o riavvio a un server remoto, senza prima accedere alla sua shell. Lo fai con i seguenti comandi:

ssh root@host shutdown -h now                    #force a system shut down now as root


ssh -t user@host sudo shutdown -h now        #force a shut down now using sudo password


ssh -t user@host shutdown -r 23:55               #Reboot the remote host by 11:55 PM

11. sudo systemctl riavvio

Le moderne distribuzioni Linux stanno passando a systemd per la gestione dei servizi sulla piattaforma. Essendo un processo in background, viene fornito con la sua utility di gestione chiamata systemctl. Questo programma semplifica l'avvio, l'arresto, l'abilitazione, la disabilitazione, ecc. Servizi su qualsiasi server Linux.

I vantaggi dell'utilizzo di systemctl, in generale, includono messaggi di errore più dettagliati e una migliore gestione degli strumenti e dei servizi del sistema.

Offre inoltre una gestione preferenziale di importanti eventi di sistema, come i comandi di arresto, riavvio e spegnimento. Con essi, puoi evitare di inserire comandi precedenti come start, stop, ecc., ad esempio:

sudo systemctl start halt          #the start command is not necessary here


sudo systemctl halt                #works like a charm


sudo systemctl poweroff            #completely powers the system down


sudo systemctl reboot              #Restart

Conclusione

Venendo alla fine di questo elenco dei diversi metodi per spegnere e riavviare un sistema Linux, sono certo che puoi anche vedere la filosofia della libertà di Linux qui.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *