Come migrare il tuo sito web sull'hosting Kinsta

La migrazione è il processo di spostamento del tuo sito web da un host a un altro. Kinsta semplifica la migrazione dei vostri siti WordPress da soli o tramite gli ingegneri di Kinsta.

Kinsta dichiara di completare oltre 2,100 migrazioni in 3 mesi, con una media di 1-2 migrazioni di siti completate ogni ora della giornata lavorativa. Ciò è impressionante, dato che la maggior parte delle migrazioni sono gratuite e gli utenti che migrano su Kinsta sperimentano inoltre miglioramenti nella velocità di caricamento della pagina.

Questo post mostra come migrare il vostro sito web sull'hosting Kinsta, effettuandolo da soli o utilizzando il servizio di migrazione dell'azienda.

Perché Migrare su Kinsta?

Tutti gli host web sono più o meno gli stessi; alcuni aiuteranno a incrementare la tua attività, mentre altri potrebbero danneggiarla. Quindi, se vi state chiedendo “Qual è il problema con Kinsta?” o “Perché devo migrare su Kinsta”, ecco alcuni motivi per voi.

  • Prestazione: L'infrastruttura di Kinsta è costruita su prestazioni elevate, in particolare utilizzando la piattaforma Google Cloud. Ciò offre ai siti Web in esecuzione su Kinsta velocità di caricamento più elevate, latenze inferiori e caching edge in oltre 260 data center globali, grazie al CDN Cloudflare.
  • Sicurezza: La piattaforma Kinsta include anche una serie di funzionalità di sicurezza che la rendono la scelta di hosting migliore. Dal firewall di livello aziendale fornito da Cloudflare e dalla protezione DDoS ai backup automatici, controlli di uptime ogni 3 minuti e supporto 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX, puoi essere certo che il tuo sito è nelle migliori mani.
  • Facilità d 'uso: L'interfaccia utente di Kinsta è intuitiva e facile da usare. Questo è un altro grande punto a suo favore.
  • Scalabilità: Ok, anche se su Kinsta solo le applicazioni serverless sono scalabili (nel senso tradizionale), la piattaforma semplifica il cambio di piano in qualsiasi momento. Ciò ti consente di scegliere facilmente un piano server che meglio si adatta ai requisiti di risorse del tuo sito web. Inoltre, Kinsta manterrà attivo il vostro sito web se raggiungete i limiti delle risorse, come visitatori mensili, spazio di archiviazione e consegna dei contenuti. Riceverai quindi una fatturazione per l'eccedenza pari a 2 USD per GB di spazio di archiviazione, 0.10 USD per GB per CDN e 1 USD per 1,000 visite utente.
  • Supporto esperto: Kinsta offre supporto tecnico in tempo reale tramite chat per tutte le vostre domande sulla piattaforma e questo supporto è disponibile in inglese, spagnolo, francese, portoghese e italiano.

Nota: Puoi provare Kinsta per un mese, se non ti piace, riprendi i tuoi soldi

L'anatomia di una migrazione WordPress

Un sito Web WordPress è fondamentalmente una raccolta di script PHP che interagiscono con un database per soddisfare le richieste di pagine e altri contenuti. Queste richieste provengono dal server web tramite il nome di dominio del sito web e producono inoltre HTML, CSS e altri contenuti correlati.

Se hai un sito WordPress in esecuzione, puoi duplicarne le esatte funzioni copiando tutti i suoi script – in un certo senso, clonando il sito. Puoi praticamente eseguire il tuo nuovo clone con un nome di dominio diverso o con un sottodominio; la maggior parte dello sviluppo procede in questo modo, poiché le copie clonate vengono eseguite in ambienti di staging.

Per migrare il sito web, tuttavia, tutto ciò che devi fare è copiare questi file su un host web diverso e installarli lì. Se copi tutto correttamente, il sito web funzionerà esattamente come nell'host precedente. Tuttavia, non sarà ancora disponibile dal nome di dominio perché il nome di dominio punta ancora al vecchio sito.

Per completare la migrazione, quindi, dovrai modificare i record del dominio del tuo sito web, in modo che ora inizino a puntare al nuovo host che esegue una copia del tuo sito web originale. E una volta che queste modifiche al dominio diventano effettive, la migrazione del tuo sito Web WordPress è ufficialmente completata.

Migrazioni Basic e Migrazioni Premium

Kinsta offre diversi tipi di servizi di migrazione. Sono disponibili migrazioni base gratuite illimitate e migrazioni premium. Le migrazioni gratuite e premium sono entrambe gestite dagli esperti WordPress di Kinsta, anche se siete comunque liberi di eseguire la migrazione da soli.

Con la migrazione di base, puoi richiedere tutta l'assistenza di cui hai bisogno; non importa se si tratta solo di 1 o 20 siti Web, Kinsta lo farà gratuitamente. Esistono tuttavia dei limiti a queste migrazioni di base gratuite. Ad esempio, se il tuo sito web non è un'installazione WordPress standard, allora hai bisogno di una migrazione premium.

Le installazioni WordPress non standard includono siti di e-commerce, installazioni multisito, siti di abbonamento con dati costantemente aggiornati, siti che utilizzano LargeFS di WP Engine, proxy e tanti altri tipi di installazioni WordPress personalizzate. Avrai anche bisogno di una migrazione premium se hai bisogno di pianificare il processo.

Ogni piano Kinsta include una o più migrazioni premium. IL Principiante il piano che prevede 1 installazione di WordPress con un massimo di 25 visite mensili include una migrazione premium, mentre il Pro il piano con 2 installazioni include 2 migrazioni e il Affari 1 con 5 installazioni include 3 migrazioni gratuite.

Lista di controllo prima di iniziare

La migrazione del vostro sito WordPress su Kinsta può sembrare scoraggiante, soprattutto se è la prima volta. La verità, tuttavia, è che può essere un'esperienza piuttosto fluida se segui le istruzioni e ti prepari in anticipo. Pertanto, ecco una lista di controllo per aiutarti a prepararti per la migrazione:

  • Assicurati di avere spazio nel tuo piano per il nuovo sito. IL Principiante il piano consente solo 1 sito, il Pro il piano ne consente 2, mentre il business i piani consentono 5 e superiori.
  • Tieni pronti i dettagli di accesso al tuo vecchio host web o, se stai utilizzando un backup, assicurati che contenga sia i file del sito che il database.
  • Preparati ad attendere fino a 2 giorni per il completamento della migrazione ed evita di apportare modifiche al tuo sito durante tale periodo.
  • La migrazione di Kinsta non include modifiche DNS. Dovrete apportare le modifiche DNS da soli, ma solo dopo aver ricevuto la conferma dell'avvenuta migrazione da Kinsta.
  • Se il vostro vecchio host utilizza l'autenticazione a due fattori, dovrete aggiungere l'e-mail di Kinsta al vostro host per consentire agli ingegneri di Kinsta di accedere con successo. Questo vale per host come GoDaddy Cloudways, WP Engine e SiteGround.
  • Dovete inviare la vostra richiesta di migrazione base o premium dal cruscotto MyKinsta. Tieni presente che per gli account multiutente, solo l'amministratore o il proprietario dell'azienda può richiedere tale migrazione.

Come migrare il tuo sito web su Kinsta

Una volta che siete pronti per procedere con la migrazione del vostro sito web su Kinsta, i passaggi successivi sono i seguenti:

Passaggio 1: registrate un account Kinsta

La migrazione funziona solo per i siti WordPress su Kinsta. Quindi, dovrai prima registrare un account sulla piattaforma.

Kinsta register

Passaggio 2: accedi e seleziona un sito

Accedi dopo la registrazione e fai clic su Siti WordPress per creare un sito o richiedere una migrazione. Fare clic su "Richiedi una migrazione".

Kinsta migration

Passaggio 3: scegli il tipo di migrazione

Ti verrà chiesto di scegliere tra una migrazione di base gratuita e una premium. Scegli di conseguenza.

Passaggio 4: scegli l'origine della migrazione

Successivamente, dovrai scegliere tra gli ingegneri che estrarranno il tuo sito web dal vecchio host o se hai già scaricato un backup del sito.

  • Migrazione da un altro host: immettere i dettagli della fonte.
  • Migrazione da un backup: seguire le istruzioni per caricare il backup.

Passaggio 5: inserisci i dettagli del tuo sito

Una volta terminati i file di origine, ora devi inserire dettagli come il nome del tuo sito, la posizione del tuo data center preferito e tutti gli altri dettagli che ritieni necessari. Quindi fare clic su "Avanti".

Passaggio 6: revisione e invio

Infine, rivedete tutto ciò che avete inserito in quest'ultima scheda, prima di inviare la vostra richiesta a Kinsta. Una volta inviata la richiesta non dovrai fare altro che attendere il feedback.

Servizi di Migrazione di Kinsta

Ecco una rapida carrellata di tutti i servizi di migrazione WordPress disponibili da Kinsta:

  1. Migrazioni di base gratuite: Se il vostro sito Web WordPress utilizza un'installazione standard, ovvero senza modifiche fantasiose, allora è idoneo alla migrazione di base gratuita di Kinsta. Il team di Kinsta migrerà il sito web per voi, per tutti i siti web che avete, in modo completamente gratuito.
  2. Migrazioni premium: Se la tua installazione di WordPress, d'altra parte, presenta una configurazione sofisticata o è un sito di e-commerce, un sito Web di comunità, richiede una pianificazione della migrazione e così via, allora hai bisogno di una migrazione premium per garantire una migrazione di successo. Ogni piano Kinsta include una o più migrazioni premium, a seconda del piano. Ma se vi capita di esaurire le vostre migrazioni premium e avete ancora bisogno di aiuto premium, potete fare riferimento ai prezzi in blocco di Kinsta.
  3. Migrazioni di massa: il prezzo in blocco è disponibile per ogni sito web che non riesce a ottenere una migrazione gratuita. Una singola migrazione premium costa $100 su Kinsta, ma più siti avete, più economica diventa. Ecco una rapida tabella di riferimento.
Numero di migrazioniCosto per migrazione Premium
da 1 a 4$ 100 per migrazione
da 5 a 9$ 80 per migrazione
da 10 a 29$ 60 per migrazione
da 30 a 49$ 50 per migrazione
da 50 a 99$ 40 per migrazione
100 e versioni successive$ 30 per migrazione

Tabella 1. Migrazioni in blocco

Elenco degli host di migrazione gratuiti

Kinsta vi garantisce una migrazione gratuita e veloce da molte piattaforme di hosting popolari. Quindi, se state pensando di migrare il vostro sito WordPress da uno qualsiasi degli host elencati di seguito, tutto ciò che dovete fare è richiedere una migrazione da Kinsta, consegnare i vostri dati di accesso al team e vi contatteranno entro poche ore. è finita:

  • WP motore
  • Pantheon
  • CloudWays
  • SiteGround
  • Pagely
  • Vai papà
  • Volano
  • tsoHost
  • Hosting WPX
  • Savvii
  • DreamHost
  • Bluehost
  • HostGator
  • A2 Hosting

Domande frequenti

Ci sono molte domande frequenti sulla migrazione di un sito web su Kinsta. Ecco alcuni dei migliori:

D: L’hosting Kinsta offre migrazioni gratuite?

R: Sì, Kinsta offre migrazioni di base gratuite illimitate e una o più migrazioni premium per i siti Web WordPress con tutti i suoi piani.

D: Qual è la durata media della migrazione su Kinsta?

R: Secondo i dati dell’azienda, una migrazione media su Kinsta richiede tra 1 e 3 ore. Anche se potrebbero volerci fino a 2 giorni, a seconda della situazione.

D: Posso richiedere un servizio di migrazione esperto agli ingegneri di Kinsta?

R: Sì, ogni piano Kinsta include una o più migrazioni premium gratuite. La migrazione premium è quella in cui puoi scegliere e gestire tutti i tipi di configurazioni personalizzate e complesse.

D: Posso migrare un sito che viene continuamente aggiornato?

R: Sì, puoi. Ma questo è possibile solo con una migrazione premium.

D: Quali plugin di migrazione WordPress funzionano con Kinsta?

R: Kinsta consiglia plugin di migrazione come Duplicatore WordPress ed Migra Guru per gli utenti che desiderano migrare i propri siti Web da soli.

D: Posso testare le prestazioni del mio nuovo sito web prima di apportare modifiche al DNS?

R: Sì, potete testare il nuovo sito su Kinsta prima di modificare i record del vostro dominio in modo che puntino ad esso.

Conclusione

Siamo arrivati ​​alla fine di questa guida rapida su come migrare con successo il vostro sito web su Kinsta e, come avete visto, si tratta di un processo semplice. Avete anche visto tutti i vantaggi che potrete ottenere come utente Kinsta. Quindi spetta a te decidere.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *