Come installare WordPress su Ubuntu

Vuoi installare WordPress su Ubuntu da solo? Se sei un tipo fai-da-te, continua a leggere per scoprire come è fatto.

La praticità di WordPress lo ha reso il beniamino di Internet, rappresentando oltre il 30% di tutti i siti Web ospitati nel mondo, oltre a un dominio del 60% tra i sistemi di gestione dei contenuti.

Anche se è iniziato come un facile da usare Blogging piattaforma, WordPress è anche cresciuto fino a includere così tante funzionalità. E questo lo rende un ottimo strumento per la creazione di molti tipi di siti Web.

Molti provider di hosting offrono installazioni WordPress con un clic. Ma se sei il tipo a cui piace fare le cose da solo, o semplicemente desideri un'installazione più aggiornata, allora questa guida è per te.

Prerequisiti: Aggiorna o aggiorna la tua LAMP

WordPress richiede uno stack LAMP (Linux Apache MySQL PHP) per essere eseguito o qualcosa di simile. E poiché hai Ubuntu, che soddisfa i requisiti di Linux, devi anche assicurarti che gli altri componenti siano installati e pronti, prima di aggiungere WordPress. Tieni presente che WordPress può funzionare su Windows ma funziona meglio su Linux. Inoltre, puoi sostituire Apache con un'alternativa come Lightspeed. Ma questa guida è incentrata sulla LAMPADA.

Potresti anche voler aggiornare il sistema per assicurarti di utilizzare solo i pacchetti più recenti. A partire da gennaio 2021, ad esempio, WordPress è disponibile nella versione 5.6 e richiede PHP dalla versione 7.4 in su e MySQL dalla 5.6 in poi. Questa guida presuppone che tu stia utilizzando Ubuntu 20.04.

Per aggiornare il tuo sistema Ubuntu, inserisci i seguenti comandi:

sudo apt update

sudo apt upgrade

Grafica e installazione da riga di comando

Puoi installare i pacchetti LAMP e WordPress tramite la riga di comando o utilizzando uno strumento grafico come Ubuntu Software Center. Ma tieni presente che quest'ultimo è possibile solo se stai utilizzando un ambiente desktop Ubuntu.

Questo tutorial passo dopo passo presuppone che tu stia installando i pacchetti in un ambiente server senza un'interfaccia utente grafica.

Se ti trovi in ​​un ambiente Desktop, puoi anche utilizzare il terminale. Oppure puoi completare i passaggi da 1 a 3 utilizzando Software Center, quindi continuare l'installazione dal passaggio 4.

Per accedere al tuo host remoto, digita:

ssh utente@nomehost #usa le informazioni dal tuo host

log in to your remote host

Come installare WordPress su Ubuntu

Segui questi passaggi per installare WordPress su Ubuntu:

Passaggio 1. Installa e configura Apache

Niente funziona sul World Wide Web senza un server HTTP (HyperText Transfer Protocol). Quindi, devi prima controllare se hai un server in esecuzione. E in caso contrario, ne installi uno. Useremo Apache2.

Per verificare se Apache è installato, eseguire:

sudo systemctl status apache2

Oppure digita l'indirizzo IP del tuo server nel tuo browser web. Se Apache è sul computer locale, digita 127.0.0.1 nella barra degli indirizzi. Dovresti vedere una pagina simile:

Se Apache non è installato sul sistema, installalo utilizzando il seguente comando:

sudo apt update

sudo apt installa apache2

Quindi, controlla le applicazioni disponibili per il firewall di Ubuntu UFW usando:

sudo ufw lista app

Dovrebbe stampare qualcosa come:

Applicazioni disponibili:

 Apache

 Apache completo

 Apache Sicuro

 OpenSSH

Puoi consentire il traffico HTTP e HTTPS completo selezionando "Apache Full" o consentire solo HTTPS selezionando "Apache Secure". Per esempio:

sudo ufw consentire 'Apache Secure'

Configure Apache

Passaggio 2. Installa e configura MySQL

Una volta che il tuo Apache è installato e funzionante, il passaggio successivo è installare MySQL. Puoi farlo inserendo:

sudo apt installa mysql-server

Questo installerà tutto il necessario per eseguire il database sul tuo server, incluso un client per l'ambiente shell. Ti chiederà di inserire una password di root (amministratore), ma sei libero di inserirla o lasciarla vuota per dopo, durante la configurazione.

Dopo l'installazione, proteggere l'installazione con il seguente comando:

mysql_secure_installation

È meglio rispondere "sì" a tutti i suoi suggerimenti. Quindi accedi utilizzando il client shell e crea un database e un account utente per WordPress. Ecco come lo fai.

mysql -u root -p #quindi inserisci la tua password

mysql> CREA DATABASE wpsite;

mysql> CREATE USER 'wpuser'@'localhost' IDENTIFICATO DA 'password';

mysql> CONCEDERE TUTTO SU wpsite.* A 'wpuser'@'localhost';

mysql> FLUSH PRIVILEGI;

mysql> EXIT;

Configure MySQL

Passaggio 3. Installa e configura PHP

Ora è il momento di installare la parte PHP della configurazione LAMP. Anche questo è semplice, basta inserire:

sudo apt installa php php-mysql

Oppure puoi scegliere di installare PHP con tutte le sue popolari estensioni per eseguire WordPress in un attimo digitando:

sudo apt installa php php-mysql php-gd php-mbstring php-curl php-intl php-zip php-xml php-xmlrpc php-soap

Infine, usa nano o il tuo editor preferito per creare un file index.php nella tua webroot Apache e salvarlo. Può contenere un semplice script PHP come:

phpinfo ();

?>

nano /var/www/html/index.php

Quindi visita il tuo server Apache sul tuo browser per confermare che PHP sta funzionando su:

indirizzo-ip-sito web/info.php

Se sei su una macchina locale, puoi visitare:

localhost/index.php o

127.0.0.1/indice.php

Configure PHP

Tieni presente che il tuo server HTTP Apache è configurato per servire i file *.html prima dei file *.php. E poiché ora hai entrambi i tipi di file nella cartella 'html', semplicemente inserendo l'indirizzo IP del tuo sito web ti mostrerà la pagina di benvenuto HTML di Apache.

Per servire PHP per impostazione predefinita, dovrai aggiornare alcuni file di configurazione e riavviare Apache:

sudo nano /etc/apache2/mods-enabled/dir.conf

DirectoryIndice indice.html indice.cgi indice.pl indice.php indice.xhtml indice.htm

Il file dovrebbe apparire come sopra. Basta scambiare index.html con index.php e salvare. Quindi riavvia Apache per rendere effettive le modifiche, con:

sudo systemctl restart apache2

Immettendo solo l'indirizzo IP del tuo sito Web o localhost / 127.0.0.1 verrà ora pubblicato index.php per impostazione predefinita.

Passaggio 4. Installa e configura WordPress

Ora è il momento di scaricare e installare WordPress. Lo fai con i seguenti comandi:

cd /tmp #passa alla directory temporanea

wget -c http://wordpress.org/latest.tar.gz #scarica il file

tar -xzvf latest.tar.gz #extract

sudo cp -R wordpress /var/www/html/wordpress #sposta nella cartella html

sudo chown -R www-data:www-data /var/www/html/wordpress #set owner (gruppo Apache)

sudo chmod -R 775 /var/www/html/wordpress #imposta i diritti di esecuzione

Passaggio 5. Ulteriori modifiche

Finora abbiamo lavorato solo con il tuo indirizzo IP del sito web. Per configurare la tua installazione di WordPress in modo che funzioni con il tuo nome di dominio, procedi come segue:

sudo nano /etc/apache2/sites-available/miosito.com.conf

Dovrebbe apparire come di seguito, basta cambiare mysite.com nel tuo dominio.

Nomeserver miosito.com

DocumentRoot / var / www / html / wordpress

ErrorLog $ {APACHE_LOG_DIR} /error.log

CustomLog $ {APACHE_LOG_DIR} /access.log combinato

           

            AllowOverride All

           

Quindi abilita il modulo di riscrittura di Apache usando:

sudo a2enmod rewrite

Questi passaggi dovrebbero fornirti quegli URL fantasiosi e leggibili come:

mysite.com/my-first-wordpress-post-url

Per completare l'installazione, eseguire:

sudo apache2ctl configtest # controlla che sia tutto a posto

sudo a2ensite mysite.com.conf #aggiungi la nuova configurazione del dominio

sudo systemctl reload apache2 #riavvia il server

Passaggio 6. Esegui e verifica

La configurazione di WordPress è completa, ma è comunque necessario eseguire l'installazione finale. Puoi farlo navigando nella tua cartella WordPress sul tuo browser e seguendo le istruzioni:

indirizzo-ip-sito web/wordpress o

mysite.com (se imposti un host virtuale)

Dovrai creare un account utente e inserire i dettagli del database MySQL che hai creato in precedenza. Infine, premi il pulsante di installazione e il gioco è fatto.

Conclusione

Congratulazioni se sei arrivato fin qui. L'installazione manuale di WordPress non è facile come quelle semplici opzioni con un clic, ma è molto soddisfacente. Ti consente anche di personalizzare il tuo server come desideri.

Tieni presente che questo è solo l'inizio. Potrebbero essere necessari diversi plug-in WordPress o estensioni PHP in futuro e potrebbero richiedere un lavoro aggiuntivo sul server.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *