Google PageSpeed ​​Insights: fatti contro finzione

Google PageSpeed ​​Insights è un potente strumento che può aiutare a ottimizzare qualsiasi sito web. Ecco alcune verità e finzioni che sono là fuori sul PSI

Google PageSpeed ​​Insights (PSI) è uno dei più popolari strumenti di test della velocità del sito web. È sviluppato da Google e utilizza le metriche di Lighthouse open source di Google per valutare i siti Web per dispositivi mobili e desktop. Il punteggio assegnato può variare da 0 a 100. Un punteggio negativo verrà visualizzato in rosso, il punteggio medio in giallo e un punteggio buono in verde.

Sebbene questo strumento sia ottimo per ottimizzare i siti Web, ci sono state molte idee sbagliate al riguardo. Probabilmente perché è uno strumento ufficiale di Google.

In questo articolo, esaminerò alcune verità e bugie sugli approfondimenti di Google PageSpeed. Questo dovrebbe essere utile per i lettori nella loro ricerca di SEO e business online.

1. Google utilizza il punteggio di PageSpeed ​​Insights per il ranking, maggiore è il tuo punteggio, maggiore è il tuo ranking?

  • No, non è vero

Gli approfondimenti di Google PageSpeed ​​non sono un esame. Dove gli studenti vanno a sedersi e scrivere. Alla fine della giornata vengono pubblicati i risultati, gli studenti con il punteggio più alto sono i primi della classe. Non è così che funziona Google PageSpeed ​​Insights.

Questa finzione secondo cui maggiore è il punteggio nel punteggio di Google PageSpeed ​​​​Insights, migliore è il tuo ranking, è molto fuorviante e sicuramente non vera.

Se hai qualche dubbio puoi provarlo. Basta andare su Google, cercare qualsiasi termine che ti piace, ad esempio "come fare SEO", quindi copiare i link dei primi 10 risultati ed eseguire un test attraverso gli approfondimenti di PageSpeed. Scoprirai che un punteggio PageSpeed ​​più alto non significa un posizionamento più alto nella ricerca.

2. Google PageSpeed ​​Insights può aiutare a migliorare SEO e ranking?

  • Sì, può aiutare!

Google lo ha annunciato molto tempo fa La velocità è un fattore di ranking. E lo hanno anche indicato I Core Web Vitals diventeranno parte dei loro segnali di ranking. Se segui i consigli forniti da PageSpeed ​​Insights, puoi migliorare la velocità della tua pagina e le metriche vitali di base del web, e questo giocherà un ruolo nell'aiutare a migliorare il tuo posizionamento.

Una cosa in cui gli approfondimenti di Google PageSpeed ​​possono aiutarti è aiutarti a ottimizzare il tuo sito web. E nel processo di ottimizzazione del tuo sito web, ottieni molti vantaggi SEO.

Oltre ad aiutarti a migliorare la tua velocità, seguire i consigli forniti da Google PageSpeed ​​Insights può aiutarti a migliorare l'esperienza utente del tuo sito e altro ancora

Tieni presente che la velocità è solo uno dei segnali di ranking utilizzati da Google. Ci sono molti altri segnali. La velocità da sola non ti porterà in prima pagina.

3. Ho un punteggio di 100/100, devo rilassarmi e aspettare che il traffico organico inizi a raggiungere il mio sito?

  • No non farlo

La verità è che la velocità è solo una parte del segnale di classifica. Ce ne sono molti altri. Avere un sito web veloce non basta, servono contenuti di qualità, backlink credibili, originalità, un sito web sicuro e tanto altro.

Pensaci come una casa. La porta da sola non fa la casa. Avrai bisogno di tetto, pavimento, sedie e avrai bisogno di persone e molto altro ancora.

La SEO è oltre la velocità. È molto più profondo di così.

4. Ottenere 100/100 sul punteggio di Google PageSpeed ​​Insights è un must

  • No, non ti ossessionare.

Google non si aspetta che tu raggiunga 100. Ecco cosa dice il faro di Google:

Per fornire una buona esperienza utente, i siti dovrebbero cercare di ottenere un buon punteggio (90-100). Un punteggio "perfetto" di 100 è estremamente difficile da raggiungere e non previsto. Ad esempio, prendere un punteggio da 99 a 100 richiede all'incirca la stessa quantità di miglioramento della metrica che richiederebbe un punteggio da 90 a 94.

Usa i consigli forniti da PageSpeed ​​Insights per migliorare il tuo sito web ma non essere ossessionato dall'ottenere 100/100. State sprecando il vostro tempo. Ecco tre motivi per cui stai sprecando il tuo tempo.

1. Se stai monetizzando il tuo sito con Google AdSense o reti pubblicitarie simili, ottenere un punteggio di 100/100 è un sogno. A meno che tu non debba togliere gli annunci. E poi non fare soldi dal tuo sito. Se l'obiettivo del tuo sito è aumentare le entrate, non essere ossessionato dai punteggi. Migliora il tuo sito il più possibile, quindi concentrati su altre cose.

2. Potrebbero esserci funzionalità importanti del tuo sito Web che devi rimuovere per ottenere 100. Andrebbe bene sacrificarle? Il tuo sito può fare affidamento su determinate funzionalità JS o qualsiasi altra cosa che sta influenzando i punteggi. Finché il tuo sito si sta caricando velocemente, concentrati su altre aree di crescita del tuo sito.

3. Trovare l'equilibrio. L'unico sito Web perfettamente veloce è un sito Web vuoto senza nulla. Finché hai dei contenuti, ci vorrà del tempo per consegnarli. Trova un equilibrio tra velocità e altre sezioni della gestione del tuo sito Web per essere produttivo.

5. Ricezione di errori Core Web Vitals (LCP, CLS o FID) in Search Console ma verde nel test di PageSpeed ​​Insight

  • È molto possibile per una ragione

Le tre metriche Core Web Vitals che faranno parte dei segnali di ranking della Ricerca Google sono Largest Contentful Paint (LCP), Cumulative layout shift (CLS) e First input delay (FID). Questi tre fanno già parte della console di ricerca di Google. A seconda delle prestazioni del tuo sito, puoi ricevere un errore, un feedback medio ed eccellente nella dashboard di Search Console.

Migliorare queste tre metriche può essere difficile. Potresti scoprire che nel tuo test PageSpeed ​​Insights hai il verde per le tre metriche ma nei dati sul campo stai ancora fallendo.

La verità è che i dati di laboratorio non sono accurati. È solo una stima di come il bot del faro visualizza il tuo sito in quel momento.

Il modo in cui gli utenti visualizzano il tuo sito potrebbe essere diverso. I dati sul campo sono un'esperienza utente reale. Il rapporto sulla tua console di ricerca riflette i dati utente reali.

La ragione di ciò è che se hai molti utenti da luoghi con scarse connessioni Internet, ciò influirà sicuramente sui tuoi Core Web Vitals.

6. L'hosting web influisce sul punteggio di Google PageSpeed ​​Insights

  • Sì, può

Un cattivo web hosting fa male a te. Non c'è altro modo per guardarlo. Non puoi indossare un vestito nuovo su un corpo molto sporco e aspettarti di avere un buon odore. Esattamente nello stesso modo in cui non puoi utilizzare un host web lento e aspettarti un sito web veloce.

Ho notato miglioramenti nelle metriche di PageSpeed ​​Insights spostando un sito da un terribile host web a uno migliore.

L'hosting condiviso è buono per cominciare, ma man mano che cresci, potrebbe diventare lento.

Il consiglio è quello di ottenere un host web veloce e stabile utilizzando un buon stack e implementandolo su una buona infrastruttura. Un esempio è Kinsta. Che utilizza la piattaforma Google Cloud ed è ufficialmente raccomandato da Google Cloud per gestito l'hosting di WordPress. CloudWays e 10Web sono anche noti per essere veloci e affidabili.

Ci sono altri buoni host web là fuori. Conferma il loro stack e quale infrastruttura stanno utilizzando.

7. Il tema può influire sul punteggio di PageSpeed ​​Insights

  • Si è possibile

Ci sono troppi temi mal codificati. Così tanti temi gonfi. L'uso di un cattivo tema è uno svantaggio non solo per la velocità, ma anche per il tuo SEO.

Dovresti ottenere un tema pulito, leggero e ben codificato e ottimizzato. Se hai fallito molti test in PageSpeed ​​Insights, puoi visualizzare i risultati e vedere quanti di essi possono essere ricondotti al tuo tema.

Ci sono molti buoni temi là fuori. Due di loro spiccano. GeneratePress e Astra. Puoi ottenere questi o qualsiasi altro buon tema se il tuo tema è cattivo.

8. I plugin possono influenzare il punteggio di PageSpeed ​​Insights

  • Sì, molto possibile

I plugin ad alta intensità di risorse sono un grande colpevole. Se hai un sito Web veloce e un tema veloce ma hai ancora problemi con le informazioni dettagliate di PageSpeed, potrebbe essere il momento di esaminare i plug-in che stai utilizzando.

I plugin con troppi file JS o che fanno troppe richieste http/https sono un grosso sospetto.

9. Google AdSense può influenzare il punteggio di PageSpeed ​​Insights

Google AdSense può farti guadagnare, ma può anche rallentare il tuo sito web. Il problema più grande che noterai da AdSense è un problema di CLS basso. I siti con Adsense non dovrebbero aspettarsi un punteggio perfetto su Google PageSpeed ​​​​Insight.

Ma ci sono modi per ottimizzare un sito con AdSense per la velocità. Riduci il numero di annunci per pagina, implementa il caricamento lento degli annunci e utilizza gli annunci automatici anziché i posizionamenti manuali.

10. In che modo Google PageSpeed ​​Insights calcola il punteggio del sito web?

  • Utilizzo di varie metriche

Il punteggio che ottieni su PageSpeed ​​insight non è direttamente dovuto al tempo di caricamento del tuo sito web. Ci sono molte metriche in considerazione.

Le metriche del faro utilizzate per il punteggio includono:

  • FCP (Prima pittura contenta)
  • SI (indice di velocità)
  • LCP (Più grande pittura contenta)
  • TTI (Time to Interactive)
  • TBT (tempo di blocco totale)
  • CLS (spostamento cumulativo del layout

Le metriche per il punteggio possono cambiare ma il faro ha una pagina dedicata a come vengono valutati i siti web. Puoi anche usare il calcolatore di punteggio per vedere come funziona.

11. CDN può migliorare il punteggio di PageSpeed ​​Insights

A Rete di distribuzione dei contenuti (CDN) aiutare ad accelerare la consegna di un sito Web memorizzando una versione memorizzata nella cache del sito Web in posizioni diverse per un rapido accesso agli utenti in posizioni diverse.

L'utilizzo di una rete CDN può aiutare a migliorare i dati sul campo di PageSpeed ​​Insights nel tempo. Poiché i tuoi utenti del mondo reale saranno in grado di caricare il sito più velocemente e questo migliorerà i tuoi dati sul campo.

Puoi persino utilizzare un CDN gratuito come Cloudflare per velocizzare il tuo sito. CDN di Google Cloud è la soluzione premium più veloce.

Mfon Abel Ekene

Mfon Abel Ekene

Mi piace creare contenuti utili. La mia passione è aiutare la popolazione di Internet a trovare ciò di cui ha bisogno, indirizzandola nella giusta direzione. È quello che amo fare e ho dedicato molte ore di ricerca e test per assicurarmi di farlo attraverso i miei contenuti su TargetTrend.

Articoli: 48

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *