Gatsby vs WordPress: qual è il migliore?

Ti chiedi qual è tutto il trambusto su Gatsby e come si confronta con WordPress? Continua a leggere per scoprire cosa ha da offrire questa nuova tecnologia.

Confrontare Gatsby e WordPress è un po' come confrontare le mele con le arance perché sebbene entrambi semplifichino la creazione di siti Web, i loro approcci sono completamente diversi.

WordPress è il beniamino di Internet, con oltre il 30% dei siti ospitati sulla piattaforma. Ma ha i suoi aspetti negativi, in particolare problemi di sicurezza e velocità di caricamento. È qui che Gatsby brilla.

Gatsby crea pagine HTML statiche, eliminando la necessità di programmi server come PHP. Questa è una tecnologia rivoluzionaria, ma ha anche i suoi svantaggi.

Di seguito è riportato uno sguardo più da vicino a entrambi i sistemi. Tieni presente che WordPress si riferisce alla versione self-hosted.

Tavola di comparazione

WordPressGatsby
Tecnologia sottostante:PHPReactJS
Ambiente di runtime del server:Non
Tipo di pagina generata:Dinamicostatica
Velocità di caricamento della pagina:MediaConnessione
Opzioni di personalizzazione:BestMedia
Problemi di sicurezza e hackerabilità:MediaBest
Costi di esercizio:BassoAbbassare
Facilità d'uso (amministratore/visitatore):Migliore/MedioBasso/Migliore

Tecnologia sottostante

Oltre all'HTML, un'installazione standard di WordPress necessita di due server aggiuntivi per funzionare: PHP e MySQL. PHP gestisce la maggior parte del lavoro, interrogando il database MySQL per informazioni e creando pagine personalizzate per il visitatore del sito web, sulla base delle informazioni del database.

Tutti i post del blog e i contenuti delle pagine sono archiviati e gestiti da MySQL. E se aggiungi nuovi tag, commenti, aggiornamenti o categorie, anche questi vengono archiviati da MySQL, per essere recuperati quando necessario per creare una nuova pagina per un visitatore del sito web. Tutto su WordPress è generato dinamicamente.

Gatsby è costruito su React.js, una libreria JavaScript open source che semplifica lo sviluppo di interfacce utente e dei relativi componenti. Utilizza anche GraphQL per generare pagine da fonti esterne. Dopo la generazione, tutte le pagine vengono servite come puro HTML, con CSS per il design e JavaScript per funzionalità fantasiose.

Ambiente di runtime del server

I server Web sono programmi CGI (Common Gateway Interface) che accettano le richieste di rete in entrata (solitamente dalla porta:80), le elaborano e rispondono. Questi programmi consentono agli utenti di computer di accedere a computer distanti su Internet. E per svolgere vari compiti con loro.

I server spesso presentano falle di sicurezza, tuttavia, e questo è ciò su cui gli hacker cercano di trarre vantaggio. Ciò rende le piattaforme come WordPress vulnerabili agli attacchi, soprattutto quando l'installazione esegue un plug-in con noti difetti di sicurezza.

Gatsby supera questo rischio per la sicurezza servendo semplici pagine HTML. Il sito web è progettato e compilato preventivamente, con il contenuto finale delle singole pagine generate e archiviate su file. Quindi, ogni volta che un visitatore web richiede la pagina, il contenuto HTML statico viene caricato e servito.

Ciò rende il sito praticamente impossibile da hackerare perché non esiste un server PHP che puoi provare a sfruttare o un database MySQL che puoi iniettare.

Tipo di pagine generate

Se dovessi gestire un blog con entrambe le piattaforme, ogni visitatore del tuo sito web riceverà lo stesso output. Tuttavia, ci sarebbe una differenza con la sezione commenti. Mentre i siti WordPress gestiranno i commenti come previsto, un blog Gatsby potrebbe dover fare affidamento su servizi esterni come Disqus per visualizzare i commenti dei lettori.

Puoi anche creare diversi utenti di WordPress, che riceveranno pagine personalizzate quando accedono al sito per modificare un post, effettuare un acquisto o svolgere altre attività.

Tutte queste funzionalità non sono possibili con un sito Web Gatsby standard, perché le pagine HTML statiche significano che ogni visitatore del sito riceve lo stesso contenuto. Tuttavia, potresti personalizzare le dimensioni, ma richiede un po 'di conoscenza della codifica.

Velocità di caricamento della pagina

Questa è un'altra delle belle caratteristiche di un sito web di Gatsby. Dal momento che Google ha chiarito che tengono conto velocità di caricamento delle pagine web nella loro classifica algoritmi, ogni webmaster che vuole posizionarsi bene deve tenerne conto.

I siti statici sono incredibilmente veloci. Gatsby batte WordPress a mani basse quando si tratta di velocità e non c'è modo di modificare WordPress per farlo diversamente. Puoi sempre velocizzare le cose con le ottimizzazioni, CDN e altro ma le pagine statiche sono più veloci.

Opzioni di personalizzazione

WordPress ha una vivace comunità online con tonnellate di plug-in per fare cose da moduli di contatto, analisi, ottimizzazione dei motori di ricerca, e-commerce, omaggi e quasi tutto ciò che ti viene in mente.

Gatsby non ha un tale lusso. La personalizzazione di un sito web di Gatsby è per nerd. Non ci sono plug-and-play, nessuna funzionalità di trascinamento della selezione e nessuna dashboard brillante su cui lavorare.

Tuttavia, puoi personalizzare completamente un sito Gatsby, ma solo se sai programmare e sei pronto per imparare.

Problemi di sicurezza e hackerabilità

Un sito web statico è infinitamente più sicuro di uno dinamico. Questo perché gli esseri umani commettono errori. Quindi, finché c'è un server PHP che tenta di interpretare i comandi in arrivo, ci sarà sempre un modo per prenderne il controllo. Devi solo guardare abbastanza a lungo e in profondità.

E a volte, non è nemmeno il software ad essere in colpa, perché se dovessi scansionare il web in questo momento usando uno strumento come WPScan, che viene preinstallato su Kali Linux, rimarrai stupito di quanti webmaster utilizzano password deboli per proteggere i loro blog.

Con un sito Web statico, non c'è nulla da hackerare perché non ci sono comandi da elaborare a livello di codice. C'è solo un server HTML che serve le pagine richieste, e basta.

Tutte le informazioni a cui un hacker potrebbe accedere tramite il server HTML sono già pubblicamente disponibili. E se dovessi perdere l'accesso al server o alle tue pagine statiche, crea un nuovo sito Web dalla riga di comando e non perderai nulla.

Costi di gestione

Per un piccolo sito web, questo potrebbe essere insignificante. Ma per un sito Web di grandi dimensioni, la pubblicazione di pagine statiche pre-renderizzate utilizzando Gatsby utilizzerà risorse considerevolmente inferiori rispetto a un'installazione di WordPress. Ciò riduce i costi di gestione e la redditività complessiva.

Facilità d 'uso

Ci sono due lati qui. Il primo è la facilità d'uso per l'amministratore del sito e il secondo è la facilità d'uso per il visitatore del sito.

WordPress batte Gatsby a mani basse quando si tratta di facilità d'uso per l'amministratore del sito. Offre una dashboard intuitiva, plug-in facili da installare e puoi controllare efficacemente il sito utilizzando un mouse.

Gatsby, d'altra parte, ha bisogno che tu usi la riga di comando. Questo durante le fasi di installazione e rendering delle pagine del sito.

Quando si tratta di facilità d'uso per i visitatori, Gatsby batte WordPress in molti modi. Si basa su react.js e questo significa un'esperienza utente di alta qualità per i visitatori del tuo sito.

Non ci sono caricamenti di pagina, poiché i siti Gatsby sono a pagina singola per impostazione predefinita. Facendo clic su una nuova pagina vengono caricati i dati senza aggiornarli e questo fa sembrare vecchio WordPress.

Conclusione

Arrivando alla fine di questo confronto tra Gatsby e WordPress, puoi vedere che si tratta di due strumenti diversi per due diversi gruppi di persone.

Se tutto ciò che desideri è un modo semplice per gestire un sito Web o un blog, allora WordPress è probabilmente per te, con la sua configurazione semplice e il design facile da usare.

Ma se desideri un sito Web veloce e altamente ottimizzato e hai le capacità di programmazione richieste o puoi assumere un programmatore, Gatsby è probabilmente la risposta.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *