Oltre 60 termini crittografici e il loro significato

Ti stai un po' confondendo con tutti quei termini crittografici? Ecco le oltre 60 migliori parole d'ordine crittografiche e il loro significato.

Il mondo delle criptovalute continua a crescere e questo include sia le criptovalute che le loro tecnologie abilitanti come Blockchain e mining.

Tuttavia, data questa crescita frenetica, nuovi termini e filosofie sono sorti così rapidamente. Tanto che anche le persone esperte di tecnologia nuove nel mondo delle criptovalute spesso si trovano perse.

Per aiutarti a chiarire la confusione, questo post presenta gli oltre 60 termini crittografici più popolari e i loro significati.

Termini relativi alla blockchain

  • Blockchain – Una Blockchain è una forma unica di archiviazione delle informazioni che rende molto difficile o quasi impossibile hackerare, imbrogliare o manipolare le informazioni registrate. Questi sono chiamati record immutabili. Esso consiste in blocchi di dati collegati, concatenati insieme utilizzando una funzione hash.
  • Bloccare – Un blocco è la raccolta individuale di informazioni per un periodo specifico in un database Blockchain. Un blocco può contenere qualsiasi tipo di informazione e in qualsiasi quantità. Mentre Bitcoin, ad esempio, contiene principalmente testo, i blocchi Ethereum contengono app per computer, mentre i blocchi NFT contengono immagini o altri media.
  • Ledger distribuito – Le copie di una Blockchain vengono distribuite a quanti più utenti (o minatori) possibile. E il consenso è raggiunto dal 51% di tutti gli utenti. Quindi, più grande è la rete, più difficile sarà l'hacking o la rottura.
  • Registro autorizzato/senza autorizzazione – Bitcoin è un registro pubblico senza autorizzazione, a cui chiunque può iscriversi immediatamente. Ripple, d'altra parte, è una Blockchain autorizzata, il che significa che devi prima essere autorizzato per ottenere i diritti di partecipazione.
  • Organizzazione autonoma decentralizzata (DAO) – Questa è un'azienda che si basa sui principi delle reti decentralizzate. Nessun leader sta dettando il resto. Piuttosto, tutti sono ugualmente coinvolti nell'azienda o nell'organizzazione, seguendo regole stabilite in precedenza.
  • App decentralizzata (dApp) – Una dApp è un'app per computer che non viene eseguita su un singolo computer o su una rete centralizzata. Piuttosto, funziona su una Blockchain o qualsiasi altra rete P2P decentralizzata e questo lo rende autonomo.

Termini di crittografia

  • crittografia – Il processo di protezione delle informazioni oscurando i dati. I sistemi di crittografia digitale utilizzano spesso sistemi matematici per codificare e decodificare le informazioni.
  • Crittografia asimmetrica – Questo tipo di crittografia utilizza una coppia di chiavi privata e pubblica per gestire i dati. Cioè, se si crittografano le informazioni utilizzando una chiave privata, solo la sua chiave pubblica può decrittografarla. Allo stesso modo, se crittografi i dati utilizzando una chiave pubblica, solo la sua chiave privata può decrittografarli.
  • chiave privata – Una frase di caratteri alfabetici e, come suggerisce il nome, questa chiave deve essere mantenuta privata. È la parte privata della coppia di chiavi privata/pubblica che costituisce la crittografia asimmetrica. Se un ladro o un hacker dovesse entrare in possesso della tua chiave privata, può leggere le tue e-mail crittografate, monitorare il tuo traffico Internet crittografato o rubare le tue criptovalute.
  • chiave pubblica – Anche una frase di caratteri alfabetici, che fa parte di un sistema di crittografia asimmetrica. Consente agli utenti di accettare informazioni crittografate dal pubblico, come e-mail o sicure https:// connessioni del browser. E nel caso delle criptovalute, funge anche da indirizzo per accettare pagamenti.
  • Hash – Questa è una frase di caratteri con una lunghezza specifica, generalmente derivata da dati di lunghezza variabile. Alcuni hash come l'hash a 256 bit di Bitcoin sono lunghi 64 caratteri. Gli hash vengono utilizzati per verificare l'integrità dei dati, come il contenuto di un blocco precedente su una Blockchain.
  • Funzione hash – Una funzione hash prenderà dati di qualsiasi lunghezza come input, quindi produrrà dati di lunghezza fissa come output. Molti sistemi di rete includono funzioni hash che consentono al programma ricevente di verificare l'integrità dei dati appena ricevuti eseguendo l'hashing dei dati ricevuti e il controllo incrociato con l'hash dei dati pubblicato dal mittente. Le funzioni hash popolari includono MD5, SHA-1 e SHA-256.
  • Algoritmo – Un algoritmo crittografico è un processo informatico specifico per gestire la crittografia, la decrittografia, le firme, l'hashing e la gestione degli utenti. Ogni tecnologia, piattaforma, programma o criptovaluta ha un algoritmo unico che la distingue.
  • Frase di semi/sale – Un elenco di caratteri, inclusi dalla A alla Z, numeri da 0 a 9 e caratteri speciali come "@*$" utilizzati per migliorare la sicurezza della crittografia. Aggiungendo un sale lungo a una password, l'hash risultante diventa sempre più difficile da decifrare. Le frasi seme, d'altra parte, vengono utilizzate dalle app per generare numeri per la crittografia.
  • Firma – Questa è la crittografia di un messaggio utilizzando la chiave privata del mittente. E se riesci a decifrare lo stesso messaggio con la chiave pubblica del mittente, allora deve provenire dal mittente. Ci sono anche variazioni, che potrebbero includere un hash per garantire l'integrità dei dati.

Termini di transazione

  • Indirizzo – Questa è una chiave pubblica. E nelle criptovalute, viene utilizzato come indirizzo di ricezione dei pagamenti. Quindi usi la chiave privata per spostare i fondi dall'indirizzo.
  • Escrow – Alcune piattaforme crittografiche offrono questo servizio per facilitare le transazioni tra estranei. Supponi di voler vendere criptovalute a qualcuno per valuta fiat. Una piattaforma come Binance manterrà in deposito a garanzia l'esatta somma di criptovalute. Quindi, una volta che l'acquirente ti paga e tu lo confermi, la piattaforma rilascerà i fondi all'acquirente.
  • Portafoglio – Un portafoglio è qualsiasi sistema che ti semplifica la gestione delle criptovalute e delle chiavi. Potrebbe essere un dispositivo software o hardware o anche un pezzo di carta. I portafogli più sicuri non sono accessibili dal web.

Termini di trading e investimento

  • Offerta iniziale di monete (ICO) – Un'attività di raccolta di capitali per una nuova criptovaluta o altre startup legate alla Blockchain. Le ICO sono generalmente non regolamentate rispetto alle IPO (Initial Public Offering).
  • Mercato dell'orso – Un'attività o un mercato con prezzi in calo.
  • Mercato in rialzo – Un'attività o un mercato con prezzi in aumento.
  • smettere di ordini – Un'istruzione automatizzata per acquistare o vendere un bene se il suo prezzo scende a un certo livello.
  • Limit Order – Un'istruzione automatizzata per acquistare o vendere un bene se il suo prezzo sale a un certo livello.
  • Scalping – Un metodo di trading che si concentra su guadagni rapidi ma piccoli che spesso durano da pochi secondi a minuti. Uno scalper può guadagnare pochi guadagni per operazione, ma farà numerosi scambi in un giorno, con conseguenti guadagni significativi.

Termini di software e programmazione

  • MemPool – Una contrazione di memoria e pool. È una memoria temporanea per le transazioni di criptovaluta fino a quando un certo numero di transazioni può essere raggruppato in un unico blocco e sottoposto a hash. Ecco perché le transazioni Bitcoin devono richiedere un po' di tempo per essere elaborate.
  • Meccanismo di consenso – Un processo per raggiungere un accordo sulle transazioni legali tra i diversi computer in una rete. Bitcoin utilizza Proof-of-Work. Ma esistono anche altri meccanismi come Proof-of-Stake e Proof-of-Capacity.
  • Forcella – Una modifica nel software che esegue una particolare Blockchain. Se la modifica è minima e funziona ancora con client software che non sono stati aggiornati, allora è a soft fork. Ma se la modifica è ampia e non viene eseguita su software non aggiornato, allora è un hard fork.

Termini relativi alla sicurezza

  • KYC - Conosci il tuo cliente. Un processo per le piattaforme crittografiche per prevenire il riciclaggio di denaro e altri crimini finanziari.
  • Pompa e discarica – Gonfiare artificialmente il prezzo di una criptovaluta o di altri asset. E quando il pubblico nota l'aumento del prezzo e inizia ad acquistare, gli autori svendono gli asset gonfiati artificialmente. Di solito succede con gli shitcoin.
  • 51% Attack – Un attacco informatico che cerca di prendere il controllo del meccanismo di consenso di una Blockchain fornendo il 51% o più della potenza di calcolo della rete.
  • Tirata il tappeto – Un tipo di truffa in cui gli sviluppatori di un progetto crittografico abbandonano improvvisamente il progetto e svaniscono con i fondi dell'investitore.
  • Prova quantistica – Un sistema Blockchain o criptovaluta che non può essere facilmente violato utilizzando un computer quantistico. Il problema qui è che i computer quantistici, quando saranno completamente disponibili, renderanno inutili gli attuali sistemi di crittografia.
  • Doppia spesa – Qualsiasi metodo per spendere una criptomoneta più di una volta. Di solito è il risultato di un difetto nel design della moneta e può essere sfruttato dagli hacker.

Termini minerari

  • Siti di estrazione mineraria – Il processo per aiutare a convalidare le transazioni Blockchain per un premio. Sebbene fosse possibile con i normali PC anni fa, oggi è fatto in modo efficiente con minatori specializzati.
  • Minatore – Dispositivi hardware specializzati utilizzati nell'estrazione di criptovalute a scopo di lucro. I migliori marchi includono Antminer, Avalonminere WhatsMiner.
  • Hash Rate – Una misura di quanti calcoli vengono eseguiti al secondo dai computer nella rete. Per Blockchain un tasso di hash più elevato significa che la rete è più sicura contro gli attacchi.
  • Prova di lavoro – Questo meccanismo di consenso dimostra alle altre parti interessate su una rete che il minatore ha eseguito una certa quantità di calcolo nel periodo specificato. È utilizzato dalle blockchain di Bitcoin ed Ethereum ed è attualmente molto energivoro.
  • Proof of Stake – Questo è un meccanismo di consenso in cui i validatori bloccano una certa quantità delle loro risorse crittografiche come partecipazione alla convalida delle transazioni. Elimina la necessità dei complessi calcoli del sistema Proof-of-Work.
  • Ricompensa del blocco – Il numero di Bitcoin che un miner riceve per il mining di un blocco Bitcoin. Questo importo si riduce ogni 210,000 blocchi. È passato da 50 BTC nel 2009 a 12.5 BTC nel 2020.
  • Livello di difficoltà – La difficoltà di mining si riferisce a quanto sia difficile estrarre un blocco di una particolare criptovaluta. Questa difficoltà è spesso correlata alla potenza di calcolo e all'energia elettrica. Quindi, maggiore è la difficoltà, maggiore è la potenza di calcolo e i costi energetici coinvolti.

Termini di rete e protocolli

  • P2P – Abbreviazione di Peer to Peer. Una rete di computer in cui tutti i nodi collegati sono uguali. Questa è la base delle reti decentralizzate, a differenza del metodo client/server dei sistemi centralizzati.
  • Scalabilità – Capacità di elaborare le transazioni più velocemente. I sistemi blockchain sono ancora limitati nella loro scalabilità rispetto agli attuali sistemi centralizzati. Ma questo sta migliorando.
  • Smart Contract – Semplici programmi per computer che vivono su una Blockchain come Ethereum. Si eseguono automaticamente una volta soddisfatte le condizioni predeterminate.
  • Nodo – Ogni computer sulla rete Blockchain che detiene una copia del libro mastro distribuito e aiuta a convalidare le transazioni.

Termini di monete e gettoni

  • Moneta – Qualsiasi criptovaluta scambiata online o utilizzata per i pagamenti. Potrebbe essere BTC, USDT o qualsiasi altra valuta accettata dal commerciante o dalla piattaforma.
  • BTC –Bitcoin. La Blockchain e la moneta più popolari al mondo.
  • Ethereum – La seconda Blockchain più popolare. La sua moneta è l'Etere.
  • Altcoin – Qualsiasi risorsa crittografica che non sia Bitcoin.
  • NFT – Token non fungibile. Una risorsa crittografica unica che potrebbe essere un oggetto da collezione come un'immagine, una canzone o un video. Vive sulla Blockchain e ha un proprietario identificabile. Gli NFT sono un mezzo perfetto per possedere oggetti da collezione digitali.
  • Stablecoin – Una criptovaluta legata a materie prime come l'oro o valute di riserva come il dollaro. Un esempio è Tether (USDT).
  • memecoin – Cryptocoin progettato solo per divertimento o da un meme di Internet. Un esempio è Dogecoin.
  • Shitcoin – Qualsiasi criptovaluta con poco o nessun valore distinguibile.

Termini relativi alla piattaforma

  • Exchange – Qualsiasi piattaforma sociale che consenta l'interazione tra investitori o trader di criptovalute.
  • DeFi – Abbreviazione di finanza decentralizzata. Questo è tutto fintech che si concentra su sistemi di contabilità distribuita che rendono obsoleto il sistema bancario tradizionale. La DeFi può fornire un'ampia gamma di servizi, purché non dipenda da un'organizzazione centralizzata come una banca.
  • Gas – La tariffa o il costo per eseguire un'applicazione, eseguire un contratto o eseguire una transazione sulla Blockchain di Ethereum.
  • Rendimento agricolo – Il processo di prestito delle tue criptovalute attraverso pool di liquidità gestiti da contratti intelligenti. È un bersaglio popolare per le truffe crittografiche.
  • 2FA – Autenticazione a 2 fattori. Ciò significa l'aggiunta di più livelli di sicurezza al tuo account online, oltre a nome utente e password. Di solito è un codice inviato al tuo cellulare, sebbene siano disponibili altri metodi come i dongle hardware.

Termini sociali

  • HODL – Aggrappandosi alla cara vita. La situazione in cui un investitore si rifiuta di vendere un asset crittografico, indipendentemente da ciò che sta accadendo nei mercati.
  • Valuta Fiat - Cartamoneta. Il tipo che di solito non è supportato da nulla, come il dollaro USA, l'euro e lo yen giapponese.
  • Balena – Un grande investitore in criptovalute.
  • Shill – Un marketer di criptovalute che si autopromuove, di solito per i suoi interessi e non interessato alle Blockchain e nemmeno alla tecnologia.
  • Tokenomics – L'economia dietro le criptovalute e gli asset.

Conclusione

Questo conclude il nostro elenco di oltre 60 termini crittografici e dei loro significati. E come puoi vedere, il mondo delle criptovalute sta crescendo con nuovi linguaggi, filosofie e metodi.

Si noti tuttavia che Blockchain e le tecnologie crittografiche stanno appena iniziando a plasmare il nostro mondo. Quindi, se sei ancora sul recinto, allora va bene. Ma continua a tenere d'occhio quello che sta succedendo.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 177

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.