Acceleratore vs incubatore: quale è giusto per la tua startup?

La tua startup ha bisogno di un incubatore o di un acceleratore? Per rispondere a questa domanda, devi capire cosa sono e in che modo differiscono l'uno dall'altro.

Acceleratori e incubatori sono spesso usati in modo intercambiabile, ma non sono la stessa cosa. Sì, entrambi si rivolgono alle startup, ma lo fanno in modi diversi e con obiettivi diversi.

Se hai una startup o un'idea e stai valutando quale strada intraprendere, dovresti prima capire quali sono questi due sistemi aziendali.

Questo articolo esamina gli acceleratori e gli incubatori con particolare attenzione al modo in cui operano e ai vantaggi che offrono.

La necessità di acceleratore e incubatore

La maggior parte dei fondatori affronta gli stessi problemi e questo dipende da quanto sono cresciute o avanzate le loro startup. Le prime fasi sono quelle in cui sviluppi le basi della startup e questo è ciò che un incubatore ti aiuta a raggiungere.

Una volta che hai sviluppato un solido business plan o il tuo modello di business sembra funzionare, allora è il momento di accelerarne la crescita. Questo è quando hai bisogno dei servizi di un acceleratore di avvio.

Dovresti tenere presente, tuttavia, che l'analisi della sua startup da parte di un fondatore può essere soggettiva. Quindi, la sua idea di un solido business plan o di un prodotto minimo realizzabile potrebbe essere diversa dalle realtà del mercato.

Il modo migliore per ottenere maggiori informazioni, quindi, è fare rete con esperti del settore. Quelli che sono già attivi sui mercati. Acceleratori e incubatori offrono questa opportunità in modo eccellente.

Che cos'è un incubatore di startup?

Una startup o un incubatore di imprese è un'organizzazione che aiuta i fondatori a trasformare le loro idee in un'impresa solida. Gli incubatori includono tutti gli strumenti di cui l'imprenditore alle prime armi avrà bisogno per sopravvivere e spesso li forniscono a tassi molto bassi.

Un tipico incubatore offre uno spazio di co-working, con accesso alle necessità, come Internet ad alta velocità, hardware rilevante come telefoni, stampanti e una sala conferenze. Sono diversi dai parchi o dagli hub tecnologici, poiché negli incubatori sono generalmente consentite solo le piccole startup.

L'incubatore può includere anche assistenza legale e gestionale. Ciò aiuta i fondatori a creare facilmente un solido piano aziendale, un prodotto minimo praticabile, avviare la propria azienda, imparare a gestire le operazioni quotidiane e trovare clienti paganti.

Alcuni includeranno anche eventi di networking, assistenza con ricerche di mercato e di marketing, contabilità e accesso a mentori, investitori angelici, conformità normativa e prestiti bancari.

Esistono 2 tipi di incubatori: senza scopo di lucro e a scopo di lucro. Gli incubatori senza scopo di lucro sono generalmente fondati o finanziati da governi, comunità, università e così via. Possono addebitare una tariffa piccola e conveniente per i loro servizi e basta.

Gli incubatori orientati al profitto, d'altra parte, sono nel business per i soldi. Questo non è necessariamente un male, poiché spesso forniscono una soluzione tanto necessaria. Tuttavia, le loro commissioni potrebbero essere più elevate o potrebbero richiedere una partecipazione azionaria per i loro servizi.

Che cos'è un acceleratore di avvio?

Un acceleratore di startup è un programma a breve termine che aiuta le startup e i loro fondatori a crescere in organizzazioni più grandi e redditizie. Cercano di raggiungere questo obiettivo utilizzando un programma strutturato e intensivo che spesso dura dai 3 ai 6 mesi.

Questo programma di solito include tutoraggio, lezioni e workshop sui metodi per scalare il loro business esistente. I fondatori sono anche tenuti a conferenze sulla necessità del lavoro di squadra per scalare un'impresa a nuovi livelli.

Tutti i partecipanti a un programma di accelerazione devono laurearsi a data fissa. Questa è un'altra grande differenza rispetto agli incubatori. Alla laurea, tuttavia, i fondatori di solito ricevono un investimento iniziale dall'acceleratore. Inoltre, l'opportunità di presentare la propria attività ad altri investitori.

Questo investimento iniziale può variare da $ 10,000 a $ 125,000 a seconda della regione e dell'azienda coinvolta. Può anche offrire vantaggi per un valore fino a $ 1 milione, come crediti di hosting cloud, consulenze legali e così via.

Tuttavia, viene fornito anche con dei vincoli, poiché l'acceleratore di solito richiede una partecipazione azionaria nella società, in cambio dell'investimento. Questa puntata può variare tra il 7% e il 10%, ma potrebbe anche arrivare fino al 20% o più.

Per quanto possa sembrare fantastico per molti, l'accettazione negli acceleratori non è facile, poiché i migliori programmi accettano solo dall'1% al 2% di candidati. Ogni batch può includere da 10 a 20 team, a seconda del programma, e spesso lavorano insieme o si incontrano periodicamente.

Confronto tra acceleratore e incubatore

IncubatriceAcceleratore
Formazione:IntensivI
Durata:1 a 5 anni3 ai mesi 6
Messa a fuoco:Promuovere l'innovazioneMonetizzare l'innovazione
Scopo/Obiettivi:Sviluppa un MVPLavoro di squadra/ Espansione
pagamenti:Commissioni per i serviziPartecipazione azionaria
Fonti di finanziamento:Non a scopo di lucro, universitàSocietà di capitale di rischio
Finanziamento iniziale:A volteSempre
Supporto alle imprese:SempreSempre
Disposizioni di base:Ufficio, assistenza legale, tutorFinanziamenti, formazione sul campo

Per comprendere meglio questi due sistemi, ecco un confronto fianco a fianco delle loro diverse caratteristiche.

  • Formazione: entrambi i sistemi forniscono formazione per le loro startup. Gli incubatori si concentrano sulla fornitura della formazione necessaria per le pratiche commerciali di base dall'incorporazione alla gestione dei clienti.

    Gli acceleratori, d'altra parte, in genere si concentrano sulla formazione della presentazione. Poiché aiuta i fondatori a garantire i finanziamenti per ridimensionare la propria attività.

  • Durata: gli acceleratori sono generalmente veloci, spesso compresi tra 3 e 6 mesi. Questo è approssimativo, tuttavia, poiché possono sempre esserci differenze. Ma la maggior parte degli acceleratori funziona in batch e una volta terminato un batch, viene attivato il batch successivo.

    Gli incubatori sono più rilassati. Sebbene in genere durino da 1 a 5 anni, non c'è limite alla durata di una startup in un incubatore. Molto dipende anche dai proprietari dell'incubatore, poiché alcuni sono focalizzati sullo sviluppo di una particolare comunità, mentre altri sono pure imprese.

  • Focus: gli incubatori si concentrano sulla promozione dell'innovazione in un particolare campo o ambiente, mentre gli acceleratori si concentrano sul trarre profitto da queste innovazioni.

    I veterani del settore o le università spesso finanziano incubatori per promuovere l'innovazione nei rispettivi campi, mentre i governi tentano di promuovere l'innovazione in una specifica area geografica.

  • Obiettivi – Un incubatore si concentra sull'aiutare un fondatore a trasformare le sue idee in un vero business. E questo significa creare un solido piano aziendale in grado di attrarre finanziamenti iniziali per aiutare a trasformare l'attività in realtà. O la creazione di un prodotto minimo praticabile, che è un modello essenziale del business che funziona.

    Gli acceleratori, d'altra parte, si concentrano principalmente sulla trasformazione di modelli di business funzionanti in successi finanziari. Per fare ciò, accettano principalmente startup con un modello di business promettente o MVP e poi insegnano ai suoi fondatori i principi, i metodi e i vantaggi del lavoro di squadra.

  • Pagamenti – Entrambi i modelli di business devono ricevere una sorta di remunerazione per i loro servizi, per rimanere redditizi. Non ci sono regole fisse qui, ma gli incubatori tendono ad addebitare piccole commissioni per i loro servizi, mentre gli acceleratori tendono a preferire una partecipazione nella startup.

    Naturalmente, i prezzi dipendono dall'esatta attività in questione e dall'obiettivo dei suoi fondatori. Gli incubatori finanziati dalla comunità e dal governo, ad esempio, addebiteranno logicamente meno degli incubatori orientati al profitto.

  • Fonti di finanziamento: gli acceleratori sono generalmente finanziati da capitale di rischio e altre aziende orientate al profitto, mentre gli incubatori sono spesso finanziati da filantropi, università, comunità e governi nel tentativo di stimolare l'innovazione nella loro posizione.

  • Seed Funding - Acceleratori e incubatori possono entrambi impegnarsi in round di finanziamento seed per le startup. Tuttavia, gli incubatori senza scopo di lucro tendono a collegare solo i fondatori investitori angelo, banche e altre fonti di finanziamento.

    Molti incubatori, tuttavia, investiranno in un'impresa promettente. E come per gli acceleratori, l'importo investito e i rendimenti attesi possono variare. Somme comprese tra $ 40,000 e $ 80,000 possono comandare quote dal 6% all'8% negli Stati Uniti, mentre somme minori possono comandare la stessa percentuale altrove.

  • Supporto e disposizioni aziendali: entrambi i modelli forniscono servizi di supporto infrastrutturale e aziendale. Ma gli incubatori si concentrano maggiormente su quest'area. Questi possono includere uffici, laboratori, sale conferenze, servizi di comunicazione e networking.

Incubatori notevoli

Ecco alcuni importanti incubatori di tutto il mondo:

  1. Idealab – Fondata nel 1996 e con sede in California. Idealab ha prodotto oltre 150 aziende, con circa 50 IPO e acquisizioni. Includono Picasa, Pet.net, Overture, Citysearch e così via.
  2. Seedcamp - Lanciato nel 2007 e con sede a Londra, Regno Unito. Seedcamp conta centinaia di società nel suo portafoglio, tra cui Transferwise, UiPath e Revolut.
  3. Rana gioiosa con sede a Singapore, Gioiosa Rana Innovazione Digitale aiuta a sviluppare il talento nella regione del sud-est asiatico.
  4. Capital Factory – Centro popolare per imprenditori e startup ad Austin, in Texas.
  5. ActiveSpaces – Incubatore tecnologico africano con sede in Camerun.

Acceleratori notevoli

Qui ci sono acceleratori notevoli:

  1. Y Combinator – L'acceleratore più popolare lanciato nel 2005. Y Combinator ha sede in California e ha contribuito a lanciare oltre 2,000 aziende, tra cui Dropbox, Coinbase e Reddit.
  2. Techstars – Situato a Boulder, in Colorado, TechStars ha aiutato oltre 1,600 aziende con il suo programma. Gli alunni includono Bench Accounting e DigitalOcean, Inc.
  3. Avvio BootCamp – Rete con molte località in tutto il mondo. Includono Città del Capo, Dubai, Istanbul, New York, Mumbai, Berlino e Londra.
  4. 500 Startup – Fondata nel 2010 e con sede a San Francisco, California. 500 Startup ha un portafoglio di oltre 2,400 aziende.

Conclusione

Raggiungendo la fine di questo confronto tra acceleratore e incubatore, dovrebbe essere ovvio per te ormai che nessuno dei due è migliore dell'altro.

Ognuno di questi modelli ha i suoi vantaggi e svantaggi, il che lo rende più adatto a determinate startup rispetto all'altro. Quindi sta a te analizzare la tua attività e le sue esigenze, per decidere quale è la migliore per te.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Un commento

  1. Articolo straordinario, che vale la pena leggere.X-Byte sta lanciando il suo programma Tech Accelerator super esclusivo per aiutare e guidare tutti gli aspiranti imprenditori là fuori a scalare le loro operazioni e far crescere la loro impresa. Continua a pubblicare questi post! Il giusto set di esempi allegati a ogni tipo di app facilita la comprensione e la relazione profonda con la tecnologia. Questo è di grande aiuto per i futuri sviluppatori. Grazie per questo

    Scopri di più qui: modello di business dell'acceleratore di avvio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *