10 minacce da cui la VPN può proteggerti

Ti sei mai chiesto se le VPN sono utili? Ecco 10 minacce da Internet da cui una rete privata virtuale può proteggerti.

Una VPN o una rete privata virtuale completa è una connessione crittografata tra due computer che consente di trasmettere in modo sicuro i dati su Internet aperto.

A differenza dei livelli sicuri offerti dai server web, che sono disponibili per tutti. Le VPN sono leggermente diverse perché le loro connessioni sono per lo più private. E spesso fungono anche da proxy per navigare sul web.

Molti utenti di Internet non si rendono conto del numero di potenziali rischi là fuori, e questo è particolarmente vero per i non tecnici. Di conseguenza, raramente prendono precauzioni per proteggersi dall'essere vittime.

Una VPN può proteggerti da parecchie minacce su Internet. E questo post elenca i primi 10 di loro.

Come funziona una VPN

Il protocollo HTTP che alimenta Internet è basato su testo. Cioè, chiunque si metta tra te e il server web con cui stai comunicando può leggere tutto ciò che vedi sul tuo browser.

HTTPS, HyperText Transfer Protocol Secure ha fornito una soluzione a questo problema di sicurezza consentendo a un server Web di crittografare tutte le comunicazioni tra esso ei client del browser Web. L'applicazione di HTTPS funziona in molte aree, ma rimangono ancora alcuni problemi di privacy. E questi sono risolti meglio usando una VPN.

Una rete privata virtuale viene creata quando due computer si connettono tramite HTTP o HTTPS e quindi procedono allo scambio di informazioni utilizzando un algoritmo di crittografia predefinito. Di solito, però, uno dei computer funzionerà come server per l'altro. E spesso anche come server proxy.

10 protezioni dalle minacce VPN

1. Censura del governo

I governi di tutto il mondo possono essere prepotenti, e questo è particolarmente vero quando si sentono lasciati indietro, vulnerabili e minacciati direttamente dalle nuove tecnologie o da un sito web. Semplicemente censurano la fonte.

Innumerevoli domini sono attualmente sotto censura in tutto il mondo. Da YouTube a Google, Twitter e Pirate Bay che è stato bloccato da oltre 30 paesi.

Sebbene la Cina sia nota per aver bloccato una serie di siti Web occidentali, paesi come la Corea del Nord, l'Arabia Saudita e l'Eritrea battere i cinesi

Puoi aggirare la maggior parte di queste semplici censure usando una VPN. Ma tieni presente che le lente velocità di Internet in un paese come l'Eritrea possono ancora rendere il processo più frustrante.

2. Tracker di annunci

Non è un segreto, Google, Facebook e il resto ti seguono ovunque in rete con gli annunci. Cerca sigari cubani oggi e gli annunci di sigari ti seguiranno probabilmente in tutto il Web per le prossime settimane.

Secret Sushi lo riporta 90% dei ricercatori non hanno preso una decisione su un marchio prima di cercare online. Mentre ThinkWithGoogle lo segnala 51% dei ricercatori 'cercherà' su Google un articolo che desidera acquistare. E con l'e-commerce globale stimato raggiungere $ 4.9 trilioni nel 2021, è ovvio che i dollari pubblicitari continueranno a fluire.

Sicuramente, una VPN porrà fine alle pubblicità che ti perseguitano. Tuttavia, dovresti tenere presente che una VPN non proteggerà completamente la tua privacy se accedi ancora a Facebook, Google o ai portali di altri giganti del web.

Quelle piattaforme possono ancora registrare tutte le tue attività. Ma la buona notizia è che non riceverai più gli stessi annunci di stalker mirati che ti seguono da un sito Web all'altro.

3. Cyber ​​Stalking

Questo è l'impiego di gadget elettronici o digitali per molestare o perseguitare persone online. I cyberbulli dannosi spesso monitorano le attività online della vittima, tracciano le loro posizioni e le seguono online o offline.

L'obiettivo è spesso intimidire, controllare, infastidire, spaventare o ricattare la vittima. In ogni situazione, la tua vita è migliore senza un cyberbullo.

Sebbene una VPN non possa garantirti una protezione completa da un cyberbullo, poiché ciò dipende dai metodi che sta usando contro di te, ridurrà comunque drasticamente, se non completamente, la sua influenza sulla tua vita personale.

Ulteriori misure contro i cyberbulli includono l'aggiornamento di tutto il software, la modifica di tutte le password, l'opzione per l'autenticazione a più fattori, la disabilitazione della geolocalizzazione sui dispositivi e l'eliminazione degli hotspot Wi-Fi pubblici.

4. Intercettazione/sniffing dei dati

Lo sniffing dei dati è un metodo per intercettare e monitorare i pacchetti di dati che passano attraverso qualsiasi rete. Chiunque abbia i diritti di rete può monitorare le tue connessioni Internet.

La parte spaventosa, tuttavia, è che anche il tuo vicino potrebbe annusare il tuo WiFi. E un hacker determinato potrebbe intromettersi tra il tuo modem e l'ISP intercettando fisicamente la tua connessione e poi fiutandola. Ciò include sia i cavi in ​​rame che quelli in fibra ottica.

Se hai bisogno di mantenere i tuoi rapporti personali o aziendali privati ​​e lontani da occhi indiscreti, una connessione VPN può aiutarti rendendo i tuoi dati più difficili da decifrare.

5. Honeypot hotspot

Il termine honeypot potrebbe riferirsi ad ambienti informatici simulati utilizzati per attirare gli hacker su Internet e catturarli mentre tentano di hackerare un sito Web, ma esiste un significato più antico.

Il vecchio honeypot si riferisce alle reti Wi-Fi pubbliche utilizzate per indurre gli utenti a utilizzare Internet gratuitamente. La cattiva notizia? Un hacker è dall'altra parte, rubando tutti i tuoi accessi e password. Quindi, la prossima volta che stai per passare a un WiFi gratuito, fermati e pensa!

L'utilizzo di una VPN in una situazione del genere sarebbe utile. Ma tieni presente che qualsiasi malintenzionato malintenzionato può comunque violare la tua crittografia. Quindi, è sempre meglio evitare gli hotspot Wi-Fi pubblici e soprattutto gratuiti.

Sul lato positivo, il migliori provider VPN con marchi rinomati e buoni track record di solito impiegano algoritmi di livello militare di alto livello per crittografare tutto. E questi di solito sono difficili da decifrare.

6. Contenuti localizzati

Molti grandi siti Web internazionali forniscono contenuti localizzati agli utenti, a seconda della loro posizione geografica. L'intento è spesso buono, ma se sei un viaggiatore o lavori temporaneamente in una regione diversa, allora si presentano problemi.

Un esempio di un tale sito Web è il gigante della ricerca Google. Tutto cambierà in base alla tua posizione. Dai risultati di ricerca a notizie, annunci e così via.

L'unica soluzione per ottenere l'esperienza di cui hai bisogno è una VPN, poiché falsifica la tua posizione e costringe il server a fornire le informazioni giuste di cui hai bisogno.

7. Restrizioni geografiche

Una tonnellata di contenuti online è geograficamente mirata. Ma a differenza del contenuto localizzato che ti viene offerto sopra, questo contenuto è limitato da te. E questo è spesso frustrante.

Gli esempi includono eventi sportivi, video in streaming, musica, video musicali, pettegolezzi di celebrità, Netflix, notiziari e così via.

I server qui si rifiutano di fornire i loro contenuti in base alla tua posizione geografica. Quindi, utilizzare una VPN con un punto di presenza nell'area che serve volentieri, ti darà accesso ai dati che desideri.

Alcuni paesi tengono traccia delle identità degli utenti web che si impegnano in attività specifiche. Questi possono variare dal download di contenuti protetti da copyright al coinvolgimento in altre attività fuorilegge.

Il modo migliore per evitare che il tuo indirizzo IP venga registrato su un server con contenuti illegali o che lo associ a qualsiasi attività che potrebbe portare a procedimenti legali è utilizzare un proxy VPN.

Come puoi immaginare, questo include una rete privata virtuale e un proxy. Quindi, ti connetti a un provider VPN per creare un tunnel che protegga le tue comunicazioni da occhi indiscreti. Quindi il server funge anche da proxy collegandoti al mondo esterno, quindi il tuo indirizzo IP è nascosto.

Tieni presente, tuttavia, che un IP nascosto non è sempre valido. I provider VPN meno affidabili potrebbero far trapelare il tuo indirizzo o semplicemente rinunciare alle loro informazioni registrate su richieste delle forze dell'ordine.

9. Prezzi geografici

La pratica della tariffazione geografica è antica. E riguarda una gamma di beni, dai tessuti alla benzina. È semplicemente l'adeguamento del prezzo di un prodotto in base alla posizione dell'acquirente.

Questa pratica di geo pricing esiste anche su Internet. Molti siti web internazionali adeguano i loro prezzi in base alla posizione dell'utente. Alcuni hanno motivi legittimi, come la riscossione delle tasse sulle vendite, mentre altri no.

Con una VPN, tuttavia, puoi sempre falsificare la tua posizione. Convincere gli algoritmi del sito Web a offrirti prezzi diversi. Tieni presente, tuttavia, che le differenze potrebbero non essere molto per uso personale.

Per l'uso aziendale, invece, ci sono molti potenziali vantaggi. Ad esempio, una VPN potrebbe fornire a un'azienda due o più punti di presenza, il che significa che possono beneficiare di prezzi locali più economici come le bollette telefoniche.

10. Limitazione dell'ISP

ISP qui si riferisce al provider di servizi Internet e la limitazione dell'ISP significa quando il tuo ISP rallenta deliberatamente la velocità di navigazione in Internet a tua insaputa.

Spesso lo fanno per bilanciare le loro reti, rallentando le velocità degli utenti pesanti. Tuttavia, molti ISP lo fanno semplicemente per imbrogliare.

Il modo più semplice per limitare la connessione è annusare il traffico per il protocollo HTTP. L'ISP può quindi rallentare tutte le connessioni a YouTube o Instagram, ad esempio. Ma se stai utilizzando una VPN, i loro sniffer vedranno solo parole senza senso. Non ci sarebbero nomi di dominio da limitare.

Conclusione

Siamo giunti alla fine di questo elenco delle principali minacce Internet da cui una VPN può aiutarti a proteggerti. E che tu le capisca o meno, queste minacce sono reali.

Ora sta a te determinare il tuo livello di sicurezza personale e consapevolezza della privacy. O per determinare esigenze simili per la tua attività e agire di conseguenza.

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke

Nnamdi Okeke è un appassionato di computer che ama leggere una vasta gamma di libri. Ha una preferenza per Linux su Windows/Mac e lo sta usando
Ubuntu sin dai suoi primi giorni. Puoi beccarlo su Twitter tramite bongotrax

Articoli: 278

Ricevi materiale tecnico

Tendenze tecnologiche, tendenze di avvio, recensioni, entrate online, strumenti web e marketing una o due volte al mese

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *